Il filosofo indiano Mahatma Gandhi sosteneva la tesi: “chi sa concentrarsi su qualche cosa e perseguirla come unico scopo ottiene, alla fine, la capacità di fare qualsiasi cosa”.

Lo sa bene la Consulta cittadina di Tusa che, dopo circa due anni di rincorrere, con concrete azioni, l’obiettivo di facilitare lo spostamento degli studenti tusani, che tutti i giorni devono raggiungere gli Istituti scolastici di Sant’Agata di Militello, finalmente c’è riuscita. Una battaglia iniziata qualche anno fa che, con il passare del tempo, ha trovato sostegno anche in parecchi genitori di studenti tusani che hanno persino dato vita ad un comitato. Un comitato per sostenere la proposta del presidente della Consulta cittadina, Domenico Sammataro, da troppo tempo, impegnato a fare pressioni  su organi politici e tecnici dell’Assessorato alle infrastrutture ed alla mobilità della Regione Siciliana, al fine di ottenere l’istituzione di una corsa diretta, per trasporto scolastico, Tusa – Sant’Agata di Militello.

L’obiettivo, di Consulta e comitato, è quello di ridurre al minimo gli esagerati tempi che occorrono per lo spostamento degli studenti dalla città alesina al centro santagatese. Un tragitto percorribile in 40 minuti che, per via d’inadeguate coincidenze  ed inidonei sincronismi tra il pullman, che tutte le mattine parte da Tusa ed i treni o bus di linea, esaspera i tempi fino a triplicati. Tutto ciò a danno degli studenti che, nonostante le partenze di buon mattino, non riuscivano a raggiungere la scuola in tempo. Per non parlare del rientro assicurato, agli stessi, nel tardo primo pomeriggio. Assieme al comitato di cittadini, Sammataro scrive all’ex presidente delle Regione Rosario Crocetta ed ingaggia una dura lotta con l’Assessorato competente, al quale, con formali comunicazioni, lamenta disorganizzazione ed inefficienza. Ma senza alcun risultato.

Leggi anche:  Perdita di percolato dalla discarica di Mazzarrà Sant'Andrea

Si ritorna a parlare di mobilita di studenti del Comune di Tusa dopo l’insediamento del nuovo Governo Regionale. Grazie all’interessamento dell’Onorevole Valentina Zafarana e dell’Assessore regionale alle infrastrutture ed alla mobilità, Marco Falcone, con cui Consulta cittadina e comitato dei genitori, negli ultimi tempi, dialogano, la richiesta d’istituire una corsa diretta, Tusa – Castel di Tusa – Sant’Agata di Militello, viene rivalutata. Da un sopralluogo tecnico, da parte dei funzionari dell’Assessorato, emerge che i tempi di percorrenza complessivi da Tusa a Sant’Agata vengono a ridursi notevolmente (da 1 ora e 40 con le coincidenze a 40minuti mediante collegamento diretto) e, tenuto conto della comprovata esigenza di pubblica utilità, accoglie la proposta d’istituire una corsa diretta nel periodo scolastico.