Con il voto contrario dell’opposizione del gruppo “Troina in Movimento”, la maggioranza del consiglio comunale ha approvato per la prima volta ieri, nel corso della seduta del consesso civico svoltasi al palazzo municipale, il bilancio consolidato 2017, il documento contabile di carattere consuntivo sui dati economici, patrimoniali e finanziari del Comune, Ente capogruppo dell’amministrazione pubblica, e delle sue due società, “Troina Ambiente srl” e “Azienda Speciale Silvo Pastorale” di Troina.

A relazionare sul nuovo strumento, il ragioniere generale del Comune Gabriele Caputo, che ha spiegato che l’attività di consolidamento, salvo il mancato avvio della contabilità economico – finanziaria dell’Ente, dovuta alla difficoltà di catastazione degli immobili comunali che non ha consentito la redazione dell’inventario dei beni previsti dai principi contabili, ha riguardato: l’eliminazione dei valori dei servizi che la società in house “Troina Ambiente srl” ha espletato nei confronti del Comune (417 euro); l’eliminazione del valore contabile della partecipazione dell’Ente e la corrispondente parte del patrimonio netto di “Troina Ambiente srl” (10 mila euro); l’eliminazione del debito che la società partecipata “Azienda Speciale Silvo Pastorale” ha nei confronti dell’Ente, a titolo di anticipazione di cassa (60 mila euro).

Leggi anche:  Gli studenti di Troina: "Strumentalizzata la nostra visita all'ARS"