mercoledì - 20 giugno 2018
 
x

Selezionati per te (1 di 1 articoli):

<< >>

La decisione comunicata con un manifesto elettorale sui muri del paese

“Troina bene comune” si spacca: l’ala di sinistra esce dalla coalizione

Troina Bene Comune
0
condivisioni

Si spacca la coalizione “Troina bene comune” che sostiene il candidato sindaco Fabio Venezia. L’associazione politico-culturale di sinistra, Re-esistenza, rappresentata dall’assessore Fabio Siciliano e dalla consigliera comunale Valentina Carrubba, che ha sostenuto negli ultimi 5 anni l’amministrazione Venezia, prende le distanze e non partecipa alle prossime elezioni amministrative del 10 giugno.

“Abbiamo deciso di non partecipare alla prossima competizione elettorale del 10 giugno per mettere al centro della nostra attività politica le idee più che i candidati – spiega l’associazione Re-esistenza in un manifesto attaccato nei muri del centro nebroideo -. In assenza di dialogo e di condivisione di idee, programmi e rappresentanti non ha senso proporre alleanze elettorali”.

L’ala di sinistra si tira dunque fuori dalla coalizione di centrosinistra, imperniata sul Pd. “Siamo convinti – scrivono – che serva una scossa al dibattito politico attuale a favore di questo tema perché lo chiedono le imprese che faticano a resistere nella crisi, gli imprenditori che spettano da tempo il sostegno all’incremento occupazionale, gli artigiani che hanno lavorato nella riqualificazione edilizia urbana e i giovani formati e laureati che sono costretti a guardare fuori per trovare occupazione e i nuovi imprenditori che stentano a trovare speranza e ottimismo per avventurarsi in nuove iniziative”.

Sui questi temi del lavoro e dello sviluppo economico, Re-esistenza ha elaborato un documento che mette a disposizione dell’amministrazione che verrà fuori dalle elezioni del 10 giugno.

Leggi anche:  A Troina sorgerà un nuovo Centro Comunale di Raccolta dei rifiuti
0
condivisioni

Commenta con Facebook

Login Digitrend s.r.l