Siglato nei giorni scorsi tra il Comune di Troina e la COSTA MED European Economie Interest Grouping, l’organizzazione internazionale operante nel settore della promozione turistica, con sede a Malta ed in Italia, il protocollo d’intesa per l’inserimento di Troina tra le mete del “turismo esperienziale”.

Si tratta della nuova frontiera di viaggio che coniuga il desiderio dei turisti di tutto il mondo, in cerca di luoghi che trasmettano unicità, autenticità e coinvolgimento e, insieme, il vantaggio per i piccoli centri turistici che rinnovano la propria offerta puntando sulle proprie peculiarità culturali, artistiche, gastronomiche ed ambientali.

Un progetto subito sposato dall’amministrazione comunale, da sempre impegnata sul fronte della promozione del territorio, finalizzata al rilancio e allo sviluppo dell’economia locale, che vede nel turismo esperienziale, molto diffuso all’estero, un segmento emergente sul quale puntare, quale diversa modalità di attrattiva turistica.

“Oggi Troina – spiega il sindaco Fabio Venezia – , si va sempre più configurando come una delle mete turistiche più importanti della Sicilia interna. Stiamo mettendo a regime l’offerta culturale e il sistema di accoglienza e, molto presto, raccoglieremo i frutti di questo importante lavoro. I dati di questi anni ci confermano che siamo sulla strada giusta. Insieme al sistema museale, ai beni storico-artistici e alle eccellenze gastronomiche, il turismo esperienziale può rappresentare una grande opportunità per valorizzare ancora di più il nostro territorio”.

L’accordo prevede infatti che la COSTA MED promuova come meta di turismo esperienziale Troina, attraverso l’uso di tutti i canali commerciali nazionali ed internazionali, offrendo al potenziale cliente la possibilità di effettuare una visita giornaliera, un weekend o una vacanza più lunga nella prima capitale normanna di Sicilia.

Leggi anche:  Al via i lavori di ristrutturazione dell'ex Convento del Carmine a Troina