sabato - 26 maggio 2018
 
x

Selezionati per te (1 di 1 articoli):

<< >>

Pagana "ci hanno annullato un gol regolare"

Il Troina viene fermato, anche nel ritorno, dal Gela

0
condivisioni

Al “Vincenzo Presti”, di Gela, è andata in scena la diciannovesima giornata di Campionato, di serie D girone I, con la sfida Gela-Troina, vinta dai biancazzurri per 2-1. Entrambe le avversarie erano determinate a vincere, si sono affrontate a viso scoperto, da una parte il Gela, forte della vittoria dell’andata; dall’altra il Troina, capolista indiscussa del girone.

Nel primo tempo, al 2′ Bruno mette la palla in rete e porta in vantaggio i biancazzurri, 1-0. I rossoblù, dopo questo doccia fredda, cercano di reagire. Nel secondo tempo, al 56′ arriva il raddoppio, per il Gela, firmato da Bonanno, 2-0. Il Troina c’è e in diverse occasioni sfiora il gol. Al 76′, il direttore di gara Milana, espelle Moi per doppia ammonizione, il Gela resta così in 10. Al 78′, Fernandez mette in rete la palla, ma il gol verrà annullato. Espulsione anche per i rossoblù al 85′,con Busto, Troina in 10. Sarà Vazquez al 89′ a segnare, per il Troina, la rete del 2-1, trasformando un calcio di rigore. Il Troina rimane in testa, al girone I, con 44 punti, a + 7 da Vibonese e Igea Virtus, entrambe a 37 punti; e a + 9 dalla Nocerina, a 35 punti. La prossima gara casalinga, al “Silvio Proto”, vedrà la sfida Troina-Gelbison.

Il mister Giuseppe Pagana commenta così la gara “partita tosta, lo sapevamo, purtroppo è partita malissimo perché al secondo minuto abbiamo preso subito il gol. Però, poi c’è stata solo una squadra in campo, tutto il primo tempo gli abbiamo stradominati, sotto tutti i punti di vista. Abbiamo creato tre occasioni gol, non siamo stati bravi a finalizzarle e il primo tempo è finito 1-0. Poi, nel secondo tempo abbiamo ripreso nuovamente le redini del gioco; abbiamo creato un paio di occasioni, ma sul contropiede e su uno svarione del guardalinee, la palla era 1 m fuori, loro hanno fatto il 2-0. Lì la partita è diventata ancora più difficile. Ci hanno annullato un gol regolare, la palla non era uscita e questa volta il guardalinee ha segnalato che la palla era uscita dal campo. Alla fine abbiamo fatto il gol sul rigore.”

“Però, ci sta, ci sta perdere una partita – continua Pagana. – Non bisogna farne un dramma, bisogna subito lavorare, da martedì, per preparare bene la partita di domenica prossima. Abbiamo gli stessi punti del girone di andata, perché nel girone di andata con il Gela abbiamo perso, evidentemente è la nostra bestia nera, negli episodi siamo sempre sfortunati. Bisogna accettare il risultato del campo e guardare sempre avanti con ottimismo perché ancora il campionato è lungo. Abbiamo un buon margine di vantaggio però questo non ci deve far cullare sugli allori, ma, invece ci deve dare ancora la voglia per spingere sull’acceleratore e lavorare ancora di più; perché alcuni errori non vanno commessi. Ma siamo sulla strada giusta, perché, la squadra ha espresso una grande prestazione, su un campo difficile, contro un buon avversario; costruito per stravincere il campionato, adesso loro si sono rilanciati in campionato, potrebbero anche vincere il campionato, però noi guardiamo avanti con entusiasmo.”

Leggi anche:  A Troina arriva la fibra a 200 mega di TIM
0
condivisioni

Commenta con Facebook

Login Digitrend s.r.l