Si è conclusa l’undicesima edizione della settimana Europea per la riduzione dei rifiuti, progetto al quale l’Amministrazione Comunale di Tusa, sempre molto sensibile in materia di rifiuti, ha aderito in collaborazione con l’Istituto Comprensivo di Tusa. Il progetto “Azione SERR 2019, prevedeva una elaborata campagna di comunicazione ambientale, promuovendo una maggiore consapevolezza sulle eccessive quantità di rifiuti prodotti e sulla necessità di ridurli drasticamente; lo slogan di quest’anno era” Conosci, Cambia, Previeni”.

In un’epoca in cui la mania di togliere il superfluo da casa sta raggiungendo una certa importanza, si è voluta sfruttare la popolarità di questa tendenza per correggere l’inclinazione a generare rifiuti e promuovere un’alternativa all’eliminazione del superfluo. L’obiettivo della SERR 2019 è stato quindi quello di educare all’impatto che l’eccessivo consumo e la generazione di rifiuti hanno sull’ambiente in modo tale da cambiare il proprio comportamento e le abitudini quotidiane al fine di ridurre la produzione di rifiuti. La settimana ha visto impegnati gli alunni di ogni ordine e grado, sia dei plessi di Tusa Centro che di Castel di Tusa, nella realizzazione del sapone, per la quale produzione è stato utilizzato l’olio esausto e la pulizia degli spazi verdi adiacenti alle scuole. l’iniziativa è stata accolta con entusiasmo dagli alunni che hanno potuto toccare con mano la possibilità di dare nuova vita a qualcosa che era destinato a essere eliminato.

Il 21 Novembre , in concomitanza con la giornata dell’albero, i piccoli alunni  della scuola dell’infanzia di Castel di Tusa  hanno piantumato una piccola quercia  donata da Asproflor/Comuni Fioriti che su tutto il territorio nazionale ha promosso l’iniziativa “Pian..Ti..Amo” in sostegno al progetto di “Laudato sì” che vuole la piantumazione di sessanta milioni di alberi in tutta Italia ossia un albero per ogni abitante. Il progetto “Piant…Ti…Amo” è stato lanciato durante il meeting annuale dei Comuni Fioriti tenutosi il 10 novembre scorso nel comune alpino di Pomaretto (Torino) evento cui è stato presente anche il Sindaco di Tusa Avv. Luigi Miceli al quale è stato consegnato il nuovo cartello del “Marchio di Qualità per l’Ambiente di Vita Comuni Fioriti 2019” assegnato dalla Giuria Nazionale dopo la visita estiva che ha interessato tutto il territorio del Comune di Tusa.

Durante tutta la settimana sono stati raccolti indumenti usati, oggetti e giocattoli, presso tutti i plessi scolastici interessati al progetto e nell’aula consiliare del Comune di Tusa. Tutto il materiale raccolto verrà donato ai bisognosi.

“L’amministrazione Comunale – dichiara  l’Assessore all’istruzione Rosaria Piscitelloringrazia il Dirigente Scolastico Dott.ssa Antonella Emanuele, tutti i docenti, il personale non docente, dipendenti comunali, i ragazzi del Servizio Civile per aver sposato l’iniziativa e per aver permesso la realizzazione della stessa. l’entusiasmo che è stato trasmesso dagli alunni, dai più piccoli ai più grandi, è sintomo di un attento lavoro di sensibilizzazione al rispetto dell’ambiente che ci circonda. Da anni il nostro Comune partecipa ai concorsi Comune Fiorito e  Bandiera Blu che mostrano, trai requisiti per i riconoscimenti, particolare attenzione al verde, alla pulizia, al corretto smaltimento dei rifiuti e alla qualità della vita.

Ringraziamo inoltre la Traina s.r.l che per la campagna di sensibilizzazione di riduzione dei rifiuti ha donato delle borracce per gli alunni e delle compostiere domestiche che verranno distribuite nelle scuole dei plessi di Tusa e Castel di Tusa per la raccolta dell’umido. Non per ultimi vogliamo ringraziare i Consiglieri Comunali di Alleanza per Tusa che per tutta la settimana si sono impegnati per coadiuvare le varie iniziative che si sono svolte”.

Leggi anche:  Il trauma prodotto dalla persecuzione razziale in un convegno a Tusa