I Carabinieri della Stazione di Tusa, in esecuzione di un ordine di esecuzione per la carcerazione, emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Reggio Calabria, hanno arrestato due fratelli di Tusa, il 63enne D.P. ed il 53enne D.O., entrambi condannati in via definitiva alla pena complessiva di 4 anni e 6 mesi per il reato di bancarotta fraudolenta continuata e in concorso, commessa nel mese di dicembre del 2008. Ultimate le formalità di rito, gli arrestati sono stati tradotti presso la Casa Circondariale di Termini Imerese per l’espiazione della pena.

Leggi anche:  Pagana: "Io sono fiducioso, sono convinto che la vinciamo noi"