Si lavora intensamente su più fronti per il rilancio d’immagine ma anche dell’offerta formativa per i ragazzi, sono questi gli obiettivi che l’Istituto Comprensivo diretto dalla dottoressa Giovanna Di Salvo intende portare avanti nell’immediato.  Cosi l’Istituto Comprensivo di Santo Stefano di Camastra è proiettato in questa direzione come dimostrano i progetti attuati in quest’ultimo periodo come quello tutt’ora in fase di svolgimento dell’Erasmus Plus, che permette ai ragazzi di vivere delle opportunità  didattiche – educative grazie alla partecipazione di altre scuole europee.

Attraverso questi scambi culturali che si sono fatti e che se ne faranno ancora tra tutte le scuole partner,  verrà elaborato la realizzazione di un libro dove vengono raccolte: tradizioni, culture, prelibatezze culinarie in diverse lingue. Nel corso degli incontri, ogni Paese ha proposto un logo  significativo in grado di sintetizzare quelle che sono le finalità del progetto dove gli ideali di libertà, rispetto, democrazia e cooperazione vengano rappresentate da un unico simbolo.

Gli alunni, egregiamente guidati dalla vulcanica docente di arte Rosalia Di Francesca, hanno adottato il logo del proprio istituto, sostituendo le figure simboleggianti con le bandiere dei paesi partecipanti al progetto Erasmus Plus, la cui precisa denominazione  è ” Small Towns…New Challenges”, con la referente la professoressa Rosalia Cicero, a cui sono stati demandati i compiti di coordinare il tutto.

L’idea  del logo dalla scuola stefanese  è particolarmente piaciuta ai colleghi delle scuole europee, che l’hanno adottato come simbolo del progetto. Anche questa iniziativa rappresenta una piccola vittoria, che dimostra, come in questo caso, che la scuola vuole riprendersi il ruolo centrale che deteneva fino a qualche anno, e sfruttando le professionalità che vi sono in organico si può guardare al futuro con più fiducia.

Leggi anche:  A Santo Stefano di Camastra il Trinacria Games 2019