Poste Italiane ha completato l’abbattimento delle barriere architettoniche nell’ufficio postale di via Paolo Sindoni nel comune di Venetico, nell’ambito di un più ampio piano di interventi straordinari per l’adeguamento della rete nella provincia di Messina. Già dal mese di aprile, sempre in coerenza col programma di impegni di Poste Italiane verso i comuni con meno di 5.000 abitanti, l’ufficio di via Sindoni  è stato inoltre dotato di un nuovo ATM Postamat con monitor digitale ad elevata luminosità e dispensatore di banconote innovativo, per maggior comfort e sicurezza dei cittadini di Venetico.

Le installazioni sono parte del programma dei “dieci impegni” per i Comuni italiani con meno di 5.000 abitanti promosso dall’Amministratore Delegato, Matteo Del Fante, in occasione dell’incontro con i “Sindaci d’Italia” dello scorso 26 novembre a Roma, ed è coerente con la presenza capillare di Poste Italiane sul territorio e con l’attenzione che da sempre l’Azienda riserva alle comunità locali e alle aree meno densamente popolate. L’effettiva realizzazione di tali impegni è consultabile sul nuovo portale web all’indirizzo www.posteitaliane.it/piccoli-comuni.

In tutta Italia il piano di abbattimento delle barriere architettoniche coinvolgerà gli uffici Postali di circa 1300 Comuni. L’iniziativa è coerente con i principi ESG sull’ambiente, il sociale e il governo di impresa, rispettati dalle aziende socialmente responsabili, che contribuiscono allo sviluppo sostenibile del Paese.

Leggi anche:  Amministratori dei Nebrodi al convegno di Poste Italiane