Secondo successo consecutivo per la neo promossa Nigithor Santo Stefano, che alla sua prima davanti al pubblico amico bissa il successo dell’esordio contro un’altra neo promossa come il Crotone, che ha dato del filo da torcere alle padrone di casa. Il sestetto calabrese infatti nel corso dei quattro set giocati, hanno sempre avuto un avvio tambureggiante riuscendo a mettere alle corde le padrone di casa, che si sono dimostrate molto abili nel recuperare e poi superare le avversarie sotto i colpi di una sontuosa Sara Miceli nei primi due set.

Nel terzo gioco le arancionere cedono di schianto alle avversarie commettendo una serie infinita di errori soprattutto in fase di copertura, dove era un gioco da ragazzi per le calabresi piazzare punti a ripetizione. Pipitone e compagne hanno cercato invano a raddrizzare la situazione, ma al fotofinish hanno permesso al Crotone di accorciare le distanze. Anche il film del quarto set ha ripetuto i copioni precedenti, ospiti che partono bene e Nigithor che va in confusione regalando importanti punti alle avversarie. Nel concitato finale a fare la differenza alcune giocate determinanti dell’esperta Angelova, che insieme alla Pipitone trascinano le compagne alla conquista di questo secondo successo, che permette a coach Staiti di continuare a lavorare in un clima sereno, per la crescita e il miglioramento del sistema di gioco che appare ancora da rodare.

La consapevolezza dei propri mezzi in casa Nigithor è risaputa, bisognerà aspettare che tutta la squadra immagazzini il proprio teorema tattico e cresca anche come mentalità, in maniera da mantenere alta la concentrazione ed evitare dei giri a vuoto che potrebbero compromettere l’esito di una gara. 

Leggi anche:  Finale play-off II° categoria, Città di Mistretta conquista la promozione