Coronavirus, a Capizzi vigili urbani senza mascherine e guanti


Senza i dispositivi di protezione personale come le mascherine, i guanti e le tute. E’ il caso dei vigili urbani di Capizzi, Comune dei Nebrodi. La denuncia ci è stata fatta dal sindaco Leonardo Giuseppe Principato Trosso che abbiamo raggiunto telefonicamente.

“Ne siamo completamente sprovvisti – ha affermato il primo cittadino – Ho telefonato questa mattina al Capo della Protezione Civile, Calogero Foti, che mi ha assicurato che sono in arrivo ma non sappiamo quando. Ho scritto anche al premier Conte ma non mi ancora risposto. Intanto i vigili rimproverano le persone da lontano”. 

Il primo cittadino ha inviato anche una nota ai Ministri dell’Interno, Luciana Lamorgese, alla Difesa Lorenzo Guerini e al Prefetto di Messina Maria Carmela Librizzi in cui chiede che le autorità inviino un numero adeguato di forze di polizia o esercito per potenziare i servizi di controllo sul territorio del comunale.

“Ho soltanto tre vigili urbani – racconta – e i carabinieri della locale stazione ma non basta questo poco personale per effettuare tutti i controlli. Per fortuna i cittadini che non rispettano il decreto sono pochi ma la popolazione non si sente sicura. Abbiamo 23 persone in quarantena rientrate dal Nord che volontariamente si sono isolate nelle loro case senza familiari. Siamo un Comune con una popolazione molto anziana, così abbiamo immediatamente attivato un servizio di consegna pasti e farmaci a domicilio”. 

 

Dalla stessa categoria