Il caso dei tre operatori sanitari di Sant’Agata di Militello, trovati positivi al Covid 19, che ha determinato la chiusura del reparto di Cardiologia del nosocomio santagatese, è motivo di preoccupazione nel centro nebroideo.

Così, Nicola Marchese, membro dell’Assemblea Nazionale del Partito Democratico, ha deciso di prendere posizione con una nota stampa che riportiamo integralmente:

“La notizia della positività al Covid 19 di tre operatori sanitari dell’Ospedale di Sant’Agata di Militello preoccupa tutta la comunità che a quel presidio fa riferimento. Ma soprattutto preoccupa, anzi sconcerta, che il personale sanitario lamenti l’assoluta insufficienza di dispositivi di protezione individuale, senza i quali non solo si resta facilmente esposti al contagio, ma si rischia divenire inconsapevoli strumenti di propagazione dell’infezione tra pazienti e familiari. Il Governo Regionale si occupi seriamente dell’approvvigionamento delle necessarie dotazioni di sicurezza e non mandi i nostri medici e i nostri infermieri allo sbaraglio a mani nude”.

 

Leggi anche:  A Sant'Agata una mostra grazie alla collezione Silvano Amata