De Bondt vince 18° tappa a Treviso, Carapaz resta in rosa


Dries De Bondt ha vinto la diciottesima tappa del Giro d’Italia 2022, la Borgo Valsugana-Treviso, di 156 chilometri. Il corridore belga dell’Alpecin-Fenix ha trionfato in volata battendo per un soffio l’italiano Edoardo Affini (Jumbo-Visma). Completa il podio Magnus Cort Nielsen (EF Education-EasyPost) che ha preceduto Davide Gabburo (Bardiani-CSF-Faizanè).

“Sono incredulo, finalmente ho trovato questo successo, non ho parole per descriverlo. Nell’ultimo chilometro avevamo meno di un minuto di vantaggio ma non credevamo che ci avrebbero ripreso. E’ stata una battaglia incredibile” le parole del belga. L’ecuadoriano Richard Carapaz (Ineos-Grenadiers) rimane con la maglia rosa, ma c’è da segnalare il ritiro di uno dei favoriti e titolare della maglia bianca, il portoghese Joao Almeida, risultato positivo al Covid-19. Prossima tappa domani con la 19a frazione da Marano Lagunare al Santuario di Castelmonte di 178 chilometri.

Almeida positivo al Covid: costretto al ritiro

Come detto, la corsa ha perso Almeida, quarto in generale a 1’54” da Carapaz e uno dei candidati alla vittoria finale, oltre che titolare della maglia bianca di miglior giovane (passata allo spagnolo Juanpe Lopez): il portoghese non è partito a Borgo Valsugana, costretto a fermarsi perché risultato positivo al Covid-19 (accuserebbe leggeri sintomi). Il 23enne lusitano è il solo del team UAE a essere risultato positivo ai controlli, mentre gli altri hanno proseguito regolarmente. 

L’ordine d’arrivo della 18° tappa

1. Dries De Bondt (Alpecin-Fenix) 3h21’21”
2. Edoardo Affini (Jumbo-Visma) s.t.
3. Magnus Cort Nielsen (EF Education) s.t.
4. Davide Gabburo (Bardiani-CSF-Faizanè) s.t.
5. Alberto Dainese (Team DSM) a 14″
6. Arnaud Démare (Groupama-FDJ) s.t.
7. Davide Cimolai (Cofidis) s.t.
8. Mark Cavendish (Quick-Step Alpha Vinyl) s.t.
9. Fernando Gaviria (UAE Team Emirates) s.t.
10. Simone Consonni (Cofidis) s.t.

Giro 2022: la classifica generale

1. Richard Carapaz (Ecu) 76h41’15”

2. Jai Hindley (Aus) +3″

3. Mikel Landa (Spa) +1’05”

4. Vincenzo Nibali (Ita) +5’48”

5. Pello Bilbao (Spa) +6’19”

6. Jan Hirt (R.Cec) +7’12”

7. Emanuel Buchmann (Ger) +7’13”

8. Domenico Pozzovivo (Ita) +12’30”

9. Juan Pedro Lopez Perez (TFS) +15’10”

10. Hugh Carthy (ING) +17’03”

foto LivePhotoSport

Dalla stessa categoria