Pesca, a Mazara del Vallo la 10^ edizione di “Blue Sea Land”


A Mazara del Vallo torna il “Blue Sea Land”, kermesse Expo dei Cluster del Mediterraneo, dell’Africa e del Medio Oriente, che si svolgerà dal 27 al 31 ottobre. Per la 10^ edizione quattro aree espositive, oltre 40 convegni, tavole rotonde, workshop e oltre 25 show cooking che animeranno il centro storico della cittadina trapanese.

Una rassegna nella quale si ritroveranno esponenti del mondo diplomatico, politico e accademico, delle istituzioni e delle imprese che discuteranno insieme sul tema centrale che fa da filo conduttore della kermesse ‘Il Mediterraneo è uno: scelte sostenibili per la ripartenzà.

Un’iniziativa che torna in presenza, dopo che la precedente edizione si era svolta completamente online a causa della pandemia: “Mazara è e rimarrà la capitale della pesca del mediterraneo e lavoriamo per far sì che continui a esserlo – ha detto Nino Carlino, presidente del distretto della Pesca e crescita blu -. Dobbiamo cercare di accompagnare le nostre aziende alla rivoluzione che vi sarà in tutta la filiera, sennò rischiamo di perdere questa grande scommessa. Avremo tre ministri della pesca di paesi extra comunitari, in più tutte le rappresentanza politiche del settore. Col tema che abbiamo scelto vogliamo, in maniera implicita, dire che il mediterraneo deve essere un bene condiviso. Dobbiamo studiare il modo in cui fare degli accordi di cooperazione con gli altri paesi”.

Sulla stessa linea d’onda anche l’assessore regionale della Pesca mediterranea, Toni Scilla: “Il governo Musumeci ha sposato con grande entusiasmo questa iniziativa. Il Mediterraneo deve essere luogo di pace, scambi economici, sviluppo commerciale e competenze. Il Mediterraneo non è la periferia del mondo, ma il cuore pulsante dello sviluppo economico. Sono sicuro che sarà un’edizione particolare perchè c’è voglia di ripartire, non vogliamo iscriverci al partito della rassegnazione. Ci sono le condizioni per far diventare la Sicilia un luogo in cui si possono realizzare i sogni. Da questa manifestazione deve uscire la possibilità di stringere accordi bilaterali per consentire alle nostre marinerie un futuro più sereno”.

Presenti all’incontro con la stampa anche il dirigente generale del dipartimento regionale degli Affari extraregionali Maurizio Cimino e l’assessore alle Attività produttive del Comune di Mazara del Vallo Pietro D’Angelo. Scilla ha dunque annunciato che il 29 ottobre si svolgerà “la Commissione politiche agricole, che ha competenza sulla pesca, con la presenza di tutti gli assessori regionali che in Italia si occupano di agricoltura e pesca e probabilmente avremo la presenza del ministro Stefano Patuanelli”.

Dalla stessa categoria