Ussi premia Di Mulo, artefice staffetta azzurra oro a Tokyo


CATANIA (ITALPRESS) – Nell’aula consiliare del Comune di Trecastagni, è stato presentato ufficialmente il premio USSI Estate 2021, che si terrà nella cittadina pedemontana, in piazza Aldo Moro, alle ore 21 di lunedì 30 agosto. Svelati anche tutti gli importanti nomi dei premiati. A fare gli onori di casa, nel corso della presentazione, il sindaco di Trecastagni Giuseppe Messina, accompagnato dal vicesindaco Edmondo Pappalardo, e dagli assessori Gianfranco Calogero (Sport), Eugenio De Luca (Cultura), Rosario Di Stefano (Bilancio), Seba Messina (Solidarietà sociale). Fra gli organizzatori erano presenti il presidente di Sicilpool Pippo Leone, il presidente regionale dell’USSI Gaetano Rizzo e il consigliere nazionale dell’USSI Nino Randazzo.
La cerimonia, a inviti, si articolerà nel rispetto e nella condivisione del dolore della comunità per la recente morte di Venssa Zappalà, uccisa dall’ex fidanzato.
Sarà presente anche il presidente dell’Unione stampa sportiva italiana Gianfranco Coppola che alle ore 11 di lunedì 30, nei locali del Municipio di Trecastagni, incontrerà i colleghi nel corso del Consiglio regionale allargato alla presenza dei soci.
La lista dei premiati contiene tante eccellenze dello sport isolano. Su tutti, Filippo Di Mulo, responsabile del settore velocità della nazionale italiana di atletica e tecnico del Cus Catania, artefice primario dell’oro colto dalla staffetta italiana ai Giochi di Tokyo. Un’edizione che sarà anche molto “rosa”. Si va dall’importante regista televisivo Edy Saija Dodson, per la categoria Sport e Tv fino a, nella categoria arbitrale, Cristina Anastasi, primo presidente donna del Comitato Regionale Arbitri Sicilia, passando per le ragazze dell’Ekipe Orizzonte Catania che inaugurano la carrellata delle importanti imprese sportive di squadre catanesi (saranno premiate anche Nuoto Catania, Meta Calcio a 5 e Catania Beach Soccer). Fra i dirigenti, riconoscimento per i 40 anni di attività di Pippo Leone. Non mancherà lo spazio per l’attività sociale (i Briganti Librino) e per il mondo del giornalismo (Angelo Scaltriti, responsabile comunicazione e stampa del Calcio Catania), si ricorderanno le figure di Ezio Vittorio (storico allenatore dell’Amatori rugby) e dell’arbitro di basket Enrico Murabito.
L’organizzazione è di USSI Sicilia e ASD Sicilpool, con la collaborazione del Comune di Trecastagni e dell’Assessorato regionale Turismo Sport e Spettacolo.
“Stiamo vivendo una settimana molto pesante – ha commentato il sindaco Messina – per ciò che è avvenuto nella mia città. Dobbiamo però tornare a sperare in qualcosa di bello e quale miglior viatico del premio USSI Estate. Per me è un premio prestigiosissimo che ci porterà alla ribalta perchè questa manifestazione è molto ambita. Sono grato alla all’organizzazione, a Gaetano Rizzo che ha scelto Trecastagni, a Pippo Leone e alla Regione Siciliana, nella figura di Manlio Messina che ci ha supportato”.
“Dopo il brutale assassinio di Vanessa Zappalà – ha aggiunto l’assessore Calogero – abbiamo annullato le manifestazioni che erano state pensate per un rilancio dello sport dopo la pandemia. E’ stata una scelta che ha fatto tutta l’Amministrazione; abbiamo voluto mantenere il prestigioso premio USSI Estate perchè ha una valenza importante e perchè comunque dopo una settimana di lutto cittadino può essere anche interpretato come un rilancio”.
“Il premio nasce dall’idea del collega Roberto Gueli – ha spiegato Rizzo – per sottolineare le imprese di atleti, dirigenti, tecnici nel corso della stagione. E’ un momento qualificante per l’USSI e per i giornalisti sportivi. Siamo onorati di essere ospitati qui a Trecastagni. L’Amministrazione ci ha acconto nel miglior modo possibile. Siamo pronti per gratificare i figli sportivi illustri della nostra terra e siamo grati a tutti coloro che hanno contribuito in tal senso”.
“Sarà una serata svolta nel rispetto e nella condivisione del dolore di tutta la comunità di Trecastagni – ha dichiarato Randazzo – non sarà una festa ma soltanto una sobria cerimonia di consegna di riconoscimenti a chi si è fatto valere nel mondo dello sport siciliano. Ci saranno tutte le eccellenze isolane ad iniziare da Filippo Di Mulo, il tecnico che ha costruito la staffetta 4 x 100 che ha fatto la storia dello sport italiano”.
(ITALPRESS).

Dalla stessa categoria