sabato - 24 febbraio 2018
 
x

Selezionati per te (1 di 1 articoli):

<< >>

interventi di messa in sicurezza antisismica

Tra i 1.739 interventi per l’edilizia scolastica c’è anche Castel di Lucio

0
condivisioni

Saranno 1.739 gli interventi di messa in sicurezza antisismica che beneficeranno dei 1,058 miliardi di euro per l’edilizia scolastica stanziati dalla Legge di Bilancio 2017. Il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (Miur) ha pubblicato l’elenco dei Comuni beneficiari delle risorse, dopo che lo scorso 22 novembre aveva stilato le ripartizioni regionali.

Nell’elenco dei comuni, ripartiti per regione, la Sicilia è presente con 88 interventi, di cui 25 attribuiti in provincia di Messina, per un totale di euro 76.851.096,47. Tra i comuni beneficiari dell’area dei Nebrodi occidentali  Castel di Lucio, che è riuscito ad ottenere il finanziamento per la ristrutturazione e gli interventi di adeguamento sismico della scuola media di via Salvo D’Acquisto per un importo pari a 510 mila euro.

L’ottenimento del finanziamento ministeriale, al nostro progetto presentato nell’ambito del programma di adeguamento alla normativa antisismica delle scuole, è il giusto premio per l’impegno, il lavoro e la capacità di programmazione svolta in sinergia tra gli organi tecnici e quelli amministrativi – afferma Giuseppe Franco, sindaco di Castel di Lucio.

La collaborazione è l’unica strada perseguibile per garantire e migliorare servizi alle comunità amministrate. Ogni finanziamento si traduce sempre in boccata d’ossigeno per le maestranze locali; questo, in particolare, tocca un aspetto sostanziale: la garanzia ad un livello di sicurezza antisismica adeguato e standardizzato, requisito imprescindibile per la fruizione di una scuola. Andare a scuola –conclude Franco – è un diritto e un obbligo. Essere al sicuro è fondamentale.

 Inoltre, saranno finanziati anche gli interventi finalizzati all’ottenimento del certificato di agibilità delle strutture, gli interventi di messa in sicurezza resisi necessari a seguito delle indagini diagnostiche sui solai e sui controsoffitti e gli interventi per l’adeguamento dell’edificio scolastico alla normativa antincendio previa verifica statica e dinamica dell’edificio.

Leggi anche:  I volontari della CRI Valle Della Halesea all'incontro con Papa Francesco
0
condivisioni

Commenta con Facebook

Login Digitrend s.r.l