mercoledì - 07 dicembre 2016
 
#noccioleti#Nebrodi#Galati Mamertino#Castel di Lucio#Calogero Emanuele
x

Selezionati per te (1 di 1 articoli):

<< >>

Galati Mamertino, amministrative: messaggi a destra e a manca da “Vivere Galati”

Galati Mamertino
0
condivisioni

Galati Mamertino. «Allo stato nessun accordo politico-elettorale può nascere e sussistere con un’amministrazione, come quella uscente, che ha gestito la cosa pubblica in modo disastroso». E’ questo il cuore del documento diffuso nei giorni scorsi dal Gruppo consiliare di Galati Mamertino “Vivere Galati” con l’obiettivo di smentire o comunque precisare le indiscrezioni pubblicate da questo blog. Notizie, sostengono i consiglieri galatesi, alimentate «dalle “solite” voci di piazza, utili solo a confondere e intorbidire il sano e costruttivo dibattito democratico». Il riferimento è alla notizia secondo cui Nino Baglio avrebbe valutato l’ipotesi di fare un accordo elettorale in vista delle elezioni amministrative con il gruppo politico che fa riferimento all’attuale sindaco Bruno Natale, non più ricandidabile.
La pubblicazione delle notizie, dunque, più che intorbidire ha intanto contribuito a fare un minimo di chiarezza, evitando “inciuci”, come vengono definititi, che in questi casi sono pur sempre possibili. Questa amministrazione, scrivono nel documento i consiglieri di minoranza, «ha, nei fatti, fallito su ogni fronte ed è stata oggetto di innumerevoli e fondate critiche provenienti da quella stessa minoranza che oggi, qualcuno, vorrebbe complice di chi ci ha amministrato. Ciò è doveroso in assoluta coerenza al progetto politico-elettorale portato avanti ormai da anni e, soprattutto, nel rispetto del proprio elettorato. A differenza del passato, il futuro dei galatesi non sarà deciso in qualche “segreteria politica” ma da ogni singolo cittadino, attraverso un confronto serio tra le diverse forze politiche, sociali ed economiche presenti sul territorio ed attraverso un sana condivisione di intenti tra quanti – come noi – hanno a cuore le sorti del nostro paese».
In verità nel documento ci sono altri riferimenti, che puntano evidentemente su altri candidati. Chi sia il bersaglio non viene detto ma i dettagli lasciano pensare a messaggi precisi: «Il tentativo di chi, solo oggi, si presenta alla cittadinanza quale paladino di un nuovo modo di fare politica (in realtà vecchio come la politica stessa), dopo anni di assoluto silenzio e connivenza, non fa altro che confermare la volontà del gruppo di minoranza “Vivere Galati” di portare avanti il percorso progettuale e di idee già in atto con la stessa passione, serietà e competenza che, in questa legislatura, ha caratterizzato l’azione politica della minoranza consiliare. Conclusasi negativamente l’esperienza amministrativa del sindaco uscente, Bruno Natale, oggi il gruppo “Vivere Galati”, si ripresenta alla cittadinanza come unica, vera e credibile alternativa ed in posizione contrapposta alla compagine politica uscente ed a tutti coloro che – dopo anni di imbarazzante trasformismo – tentano ancora una volta di “riciclarsi” al solo fine di non perdere i privilegi acquisiti e le calde poltrone sulle quali siedono ormai da troppo tempo».
Il gruppo di minoranza consiliare, si legge infine, «si propone, oggi, ai cittadini galatesi, consapevole di aver bene adempiuto ai propri compiti istituzionali con correttezza, competenza, umiltà e serietà, probabilmente con tanti difetti e qualche limite ma certo di aver provato, nel miglior modo possibile, a tutelare gli interessi di tutta la cittadinanza. Il gruppo di minoranza consiliare oggi è dunque pronto alle sfide che il futuro riserverà al nostro comune (e sono tante e difficili) e a realizzare, con l’aiuto di chi vorrà condividere questo percorso, i tanti progetti e le belle idee che si hanno in serbo, affinché – insieme – si possa davvero riportare in alto la nostra Galati!».

[sam id=”17″ codes=”true”]

0
condivisioni

Commenta con Facebook

Login Digitrend s.r.l