domenica - 04 dicembre 2016
 
#noccioleti#Nebrodi#Galati Mamertino#Castel di Lucio#Calogero Emanuele
x

Selezionati per te (1 di 1 articoli):

<< >>

Noccioleti, Panarello: serve piano di contenimento contro i ghiri

nocciole
0
condivisioni

“Apprezzo la risposta che l’assessore Cracolici ha fornito in merito alla mia interrogazione sui problemi legati all’invasione dei ghiri nei noccioleti dei Nebrodi: vigileremo affinché sia mantenuto l’impegno ad individuare i fondi per il completamento del monitoraggio della specie, propedeutico al piano di contenimento”. Lo dice Filippo Panarello, parlamentare regionale del PD, che nell’ottobre 2014 ha presentato una interrogazione all’Ars per chiedere il contenimento dei ghiri nei noccioleti dei Nebrodi. Il fenomeno, raccontato nei mesi scorsi anche dalla trasmissione “Report”, ha colpito soprattutto i produttori di Ucria, Raccuja e dei comuni limitrofi, nel Messinese.
“Dalla nota dell’assessorato – aggiunge Panarello – emerge l’insufficienza, anche per carenza di risorse, dell’attività svolta: da qui la necessità di individuare i fondi per il completamento del monitoraggio, passaggio necessario ad avviare  un piano di controllo e contenimento della specie, che dovrebbe partire già nella prossima primavera”. Secondo stime del 2015 nel solo comune di Ucria su 500 ettari di noccioleto produttivo per una resa di 6.000 quintali di nocciole al prezzo corrente di 300 euro al quintale vi è stato per gli agricoltori un mancato reddito di 1 milione e 800 mila euro. Da una attenta valutazione la stessa perdita nei comuni di Raccuja e Sinagra. Danni marginali invece nei comuni di Castell’Umberto, Tortorici, S.Piero Patti e S.Angelo di Brolo.Tra le soluzioni proposte da ISPRA e Federparchi, essendo il ghiro specie protetta, una di ordine biologico e l’altra che prevede un ri-equilibrio naturale attraverso abbattimento o cattura o sterilizzazione. Il controllo, la cattura e l’abbattimento può avvenire con l’assessorato all’Agricoltura e con l’intervento del Parco tramite la supervisione dell’Ispra.
“Bisogna comunque apprezzare – conclude Panarello – la volontà dell’assessorato di sostenere e rilanciare il settore. Il PSR 2014/2020 contiene infatti la sottomisura 10.1d inserita nell’ambito della Misura 10 Pagamenti agroclimatici-ambientali: un intervento che può rappresentare un concreto sostegno alla produzione e alla commercializzazione delle nocciole in Sicilia, e può essere utile a sostenere l’economia dei Nebrodi”.

[sam id=”17″ codes=”true”]

0
condivisioni

Commenta con Facebook

Login Digitrend s.r.l