martedì - 16 ottobre 2018
 
x

Selezionati per te (1 di 1 articoli):

<< >>

potranno accedervi tutti i cani iscritti all'anagrafe canina e debitamente vaccinati

A Troina inaugurata l’area sgambatura dei cani


0
condivisioni

L’area comunale di sgambatura cani nel quartiere San Michele è stata inaugurata lo scorso venerdì, 13 aprile, nella cittadina nebroidea. Alla cerimonia di inaugurazione erano presenti: padre Silvio Rotondo; il sindaco Sebastiano Fabio Venezia; il geometra Riccardo Gallea dell’Azienda Foreste Demaniali; i volontari dell’associazione no profit “Qua la zampa”, che si occupa della gestione e dell’accoglienza dei randagi di Troina; e diversi cittadini con i loro amici a quattro zampe al seguito.

Area sgambatura cani TroinaL’area verde, in via Cristoforo Colombo, nelle vicinanze della scuola “San Michele”, dotata di percorsi attrezzati per i cani, che in questo spazio potranno giocare e divertirsi insieme ai loro padroni, sarà aperta tutti i giorni dalle 7 alle 19, ad occuparsi dell’apertura del cancello sarà Salvatore Maiorca, di Casa Bivio.

Sul cancello d’ingresso è affisso un pannello con gli “Oneri e obblighi dei fruitori dell’area”; potranno accedere all’area tutti i cani iscritti all’anagrafe canina e debitamente vaccinati, a eccezione delle femmine nel periodo riproduttivo e dei maschi particolarmente aggressivi e eccitabili, nonché quelli affetti da patologie gravi e contagiose. Al momento dell’accesso i proprietari dovranno esibire un documento che attesti l’iscrizione dell’animale all’anagrafe canina. Inoltre, all’interno dell’area non potranno essere esercitate attività di addestramento dei cani, né consumati alimenti e introdotti giochi ed attrezzature per bambini. Eventuali violazioni delle norme saranno punite con multe comprese tra i 25 e i 500 euro.

“Abbiamo visto in questi anni l’attenzione che c’è di parecchi nostri concittadini nei confronti dei nostri amici a quattro zampe – ha spiegato il sindaco Venezia, – come nei confronti degli animali. È anche nata anche un’associazione – “Qua la Zampa”- rispetto a tutto questo; c’è sembrato giusto recuperare, anche su loro richiesta e su sollecitazione di molti, quest’area, un’area completamente abbandonata fino a qualche mese fa, piena di alberi anche caduti, rami secchi, degradata, per permettere ai nostri amici a quattro zampe di avere un’area dedicata a loro, dove possa esserci il benessere per gli animali, dove non si possano creare situazioni di promiscuità, abbiamo avuto delle difficoltà e dei problemi anche in altri spazi vicini dove la presenza degli animali a volte era un po’ incompatibile con la presenza dei bambini che magari si spaventavano. Qui in questo luogo chiuso posso trascorrere momenti per correre e giocare.”

“Questa è un’iniziativa nata – spiega il sindaco, – grazie alla collaborazione dell’Azienda Foreste Demaniali, il geometra Riccardo Gallea. Nei mesi scorsi lo portai qui dicendo “abbiamo quest’area che non sappiamo come utilizzare c’è venuta l’idea di utilizzarla per la sgambatura cani” e il geometra Gallea, con lo spirito positivo di impegno e la professionalità che lo ha sempre caratterizzato, non se l’è fatto ripete. Abbiamo subito concordato di fare piccoli interventi; quello che vedete dalle panchine, a questi piccoli attrezzi e percorsi per i nostri amici a quattro zampe, sono stati realizzati dall’Azienda Foreste Demaniali, quindi dagli operai della Forestale. Il Comune ha messo a disposizione l’area, ha realizzato la piccola fontana, i cestini, il cancello e qualche altro piccolo intervento. Quindi con poche cose, ma con tanta buona volontà, siamo riusciti a realizzare tutto questo. Desidero ringraziare in quest’occasione il geometra Riccardo Gallea, l’Azienda Foresta Demaniali, il geometra Campagna, braccio operativo, per questa attenzione nei confronti della nostra comunità e degli amanti dei cani.”

“Desidero , anche – ha concluso Venezia, – ringraziare l’associazione “Qua la zampa”, con Giovanna, Maria e Martino. Noi all’inizio del nostro mandato abbiamo voluto mettere tra le deleghe dell’Amministrazione anche una delega nuova, che non si era mai messa a Troina, “Diritti degli animali” proprio per dare anche un piccolo segnale di attenzione anche a questo mondo. Grazie alla preziosa collaborazione dell’associazione “Qua la zampa”, anche nei momenti più complicati, con le tante emergenze fronteggiate, e con iniziative come incentivare l’adozione di un cane con la riduzione della tassa sui rifiuti e tante altre piccole cose e oggi anche questo segno tangibile, l’area di sgambatura cani, che noi affidiamo a loro idealmente per prendersene cura, per renderla il più possibile fruibile. Grazie per il grande impegno profuso, lo spirito di abnegazione anche nei momenti di difficoltà quando la cosa più semplice era mollare, invece voi non l’avete mai fatto.”

Leggi anche:  Giornata Mondiale delle Malattie Rare, bilancio dell’Oasi di Troina
0
condivisioni

Commenta con Facebook

Login Digitrend s.r.l