I funzionari del II servizio dell’Assessorato Regionale della Famiglia delle Politiche Sociali e del Lavoro, che si occupano della Programmazione FSE, PAC e Politiche attive del Lavoro, da oggi sono già impegnati sui progetti per il finanziamento di cantieri di servizio che dovevano essere presentati entro lo scorso 21 novembre. Termine di presentazione prorogato alle ore 13:00 del prossimo 22 gennaio 2019, sia per i comuni con popolazione inferiore ai 150mila abitanti che per gli Enti di Culto.

La Regione Sicilia, nonostante la proroga dei termini di presentazione, fa sapere, con un comunicato ufficiale, di essere intenzionata ad avviare, per i Comuni e gli Enti di Culto che hanno presentato i progetti entro i termini previsti dagli avvisi, le procedure relative all’avvio dei cantieri, senza attendere la scadenza dell’ulteriore proroga concessa agli Enti “ritardatari”.

La scelta di prorogare i termini di presentazione dei progetti, relativi ai cantieri di servizi e ai cantieri di lavoro in favore dei Comuni, è stata ritenuta necessaria dalla Regione al fine di non penalizzare le persone disoccupate che hanno partecipato alle selezioni e, per i progetti a favore degli Enti di Culto, per le difficoltà incontrate dagli stessi nella nomina del RUP e nella individuazione del Comune come Stazione Appaltante.

Leggi anche:  Zootecnia, al via procedure per ripristinare controlli funzionali sugli allevamenti