Mercoledì 22 gennaio riprenderà il servizio dell’asilo nido comunale di Capo d’Orlando interrotto dallo scorso 12 dicembre a causa del crollo di una parte dell’intonaco del soffitto della cucina.

La sezione “lattanti” sarà ospitata nel plesso di Santa Lucia, mentre le sezioni “divezzi” e “semidivezzi” saranno dislocate nel plesso scolastico di San Martino, grazie alla disponibilità dirigenti dei due Istituti Comprensivi. Mercoledì prossimo, i bambini, dalle ore 8 alle 11, avranno la possibilità di prendere confidenza con i nuovi locali e riprendere i contatti con le educatrici e i compagni, per poi iniziare l’attività vera e propria, compreso il servizio mensa, da giovedì 23 gennaio.

Nella riunione che si è svolta stamattina nell’aula consiliare, i genitori, a loro volta, hanno espresso apprezzamento per l’operato dell’Amministrazione e del personale comunale che hanno gestito la situazione di emergenza con competenza e tempestività riuscendo così a dare risposta alle esigenze di 42 famiglie che, senza il servizio offerto dal nido, sarebbero rimaste prive di uno strumento essenziale che consente di conciliare i tempi di vita e di lavoro.

Leggi anche:  Capo d'Orlando, RFI consegna al Comune i locali della stazione