Arrestato un uomo per detenzione e fabbricazione di armi a Caronia. Nella mattinata di ieri, i Carabinieri della Stazione di Caronia, con il supporto dei militari dello Squadrone Eliportato “Cacciatori” Sicilia, nel corso di specifici servizi finalizzati alla repressione di reati in materia di armi, hanno arrestato un 52enne del posto,  A.G.B., per i reati di fabbricazione e detenzione abusiva di armi, anche da guerra, e detenzione illegale di munizioni.

I militari, all’esito della perquisizione domiciliare svolta presso l’abitazione e le pertinenze di proprietà dell’uomo, hanno rinvenuto: un fucile monocanna fabbricato artigianalmente (con congegno otturatore e di sparo riconducibile ad un moschetto “Carcano 91”), 5 canne, di vario calibro, fabbricate artigianalmente, intercambiabili ed utilizzabili con il sopracitato fucile; un fucile monocanna cal. 12 fabbricato artigianalmente; una baionetta per fucile da guerra, avente lunghezza complessiva di cm 42, 100 cartucce per fucile, di vario tipo e calibro e 15 cartucce per pistola, di vario tipo e calibro.

Le armi e le munizioni rinvenute sono state sottoposte a sequestro e l’arrestato è stato posto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione, a disposizione della Procura della Repubblica di Patti, in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto.

Leggi anche:  Truffa nei fondi per l’agricoltura sui Nebrodi: terreni affittati ai morti