È stata una grande giornata di sport all’ insegna del fair play e dell’amicizia quella che si è vissuta ieri a Castel di Lucio. Castelluccese e Mistretta, protagoniste assolute del campionato di prima categoria girone B, come dimostra il primato in classifica di entrambe, non si sono di certo risparmiate in campo, dando vita ad un derby intenso e spumeggiante conclusosi, alla fine, in parità.

La prima occasione di giornata è di marca biancorossa e arriva dopo appena 50″: Milia scarica per Grillo che da buona posizione si fa repingere la conclusione da Filetto. Tra il 4′ e il 7′ sale in cattedra Paone: il fantasista Amastratino prima costringe Russo a rifugiarsi in corner e 3 minuti dopo, dalla distanza, lascia partire un gran destro che si stampa sulla traversa.

Al 10′ arriva il vantaggio ospite e porta la firma di Filetto, nell’occasione scaltro nel controllare la palla con un braccio e bravissimo ad incrociare con il sinistro. Sotto nel punteggio i padroni di casa provano a fare la partita riuscendo tuttavia ad arrivare alla conclusione solo dalla distanza con Rinaldi e Grillo; il Mistretta non sta di certo a guardare e al 35′ è Scimone dal limite a cercare la via del goal. Al 40′ la Castelluccese agguanta il pari: Milia lavora un buon pallone sulla sinistra e premia l’inserimento di Grillo che con freddezza supera Musumeci. Si va negli spogliatoi sull’1 a 1.

L’inizio ripresa è pirotecnico: al 51′ Biundo, all’esordio con la maglia della Castelluccese, sfrutta al meglio un traversone di Martorana e di testa mette alle spalle di Musumeci. Passano solo 3 minuti e sugli sviluppi di un calcio d’angolo Paone, sempre di testa, porta il risultato di nuovo in parità. La partita vive un fase di stanca per poi infuocarsi nell’ultimo quarto. La Castelluccese rimette la testa avanti al 73′: Salerno semina il panico sulla sinistra e mette in mezzo un pallone che Biundo deve solo spingere in rete. Il Mistretta non ci sta e dopo aver colpito il palo con Paone al 79′ e dopo aver impensierito Russo con Lentini all’87’, trova all’89’ il pari grazie ad una prodezza balistica di Scimone per il 3 a 3 definitivo che ha posto fine alla contesa calcistica e ha dato inizio ad un terzo tempo corposo e festoso che si è protratto fino a tarda sera nei locali del piccolo centro nebroideo a certificare ulteriormente il rapporto di fraterna amicizia tra la comunità castelluccese e la comunità amastratina.

Leggi anche:  Polisportiva Città di Mistretta, Antonino Sgrò nuovo presidente

Si ringrazia per la fattiva collaborazione: Antonio Di Francesca e Vincenzo Renna