Contro il Gioiosa, vera rivelazione di questa prima parte di stagione, la Castelluccese ottiene una vittoria importantissima in chiave salvezza. Gara dai due volti quella disputata al comunale “E. Bearzot”: nella prima frazione di gioco il pallino del gioco è prettamente nelle mani degli ospiti; la ripresa è invece a forti tinte biancorosse.

Il primo tentativo di giornata di sbloccare il risultato è, al 10′, di marca gioiosana e porta la firma di Garofalo che, da calcio piazzato, scalda i guantoni di Bologna. Al 24′ la formazione amaranto passa in vantaggio: la Castelluccese perde palla a centrocampo e offre il fianco alla ripartenza di Bonamonte che entra indisturbato in area di rigore e fredda Bologna con un diagonale precisissimo. Passano pochi minuti e gli ospiti potrebbero raddoppiare: sulla fuga di Cortes è però bravo Bologna ad uscire con il tempo giusto sul controllo non proprio perfetto dell’avanti avversario anticipandone la conclusione. Al 43′ arriva il goal del pari: Salerno non perdona l’indecisione della retroguardia ospite e presentandosi davanti all’estremo difensore avversario mette a segno la sua ottava marcatura stagionale. Si va al riposo sull’1 a 1.

Nella seconda parte di gara la Castelluccese parte subito con il piglio giusto e i pericoli dalle parti di Wajnsztejn fioccano. Marandano ci prova al 49′ di sinistro e un minuto dopo di destro, trovando però in ambedue le circostanze la pronta respinta del numero 1 amaranto. Al 55′ i biancorossi mettono la freccia: il direttore di gara concede un penalty ineccepibile che Salerno, dagli undici metri, non fallisce. Il Gioiosa è alle corde e al 58′ subisce il 3 a 1: l’indiavolato Salerno si avventa su una palla spizzata di testa da Solaro e al volo di sinistro la piazza all’incrocio dei pali alla destra di un incolpevole Wajnsztejn. Al 63′ da calcio piazzato ci prova Cipolla, Wajnsztejn nella circostanza è costretto a rifugiarsi in corner. Tramortiti dall’inizio spumeggiante dei biancorossi, gli ospiti hanno al 29′ l’occasione per rientrare in partita, ma Bonamonte non riesce a trasformare il calcio di rigore concesso per fallo di mano di Cannizzaro, facendosi respingere la conclusione da un monumentale Bologna. Lo stesso Bologna risponde presente sulla conclusione dal limite di Garofalo all’89, ma nulla può al 92′ sulla prodezza balistica del neoentrato Siragusano che da calcio piazzato toglie le ragnatele dal sette alla sinistra del numero 1 biancorosso, fissando il risultato sul 3 a 2. Con questo risultato la Castelluccese abbandona l’immeritato ultimo posto in classifica in vista del delicato derby di domenica prossima contro la Stefanese.

Leggi anche:  Musumeci ai Comuni della Valle d'Halaesa: "Serve Piano Marshall"

ACR CASTELLUCCESE: Bologna, Allò, Uwa, Cipolla, Cannizzaro, Ferrara, Salerno, Solaro, Marandano( 78′ Flauto), Rinaldi, Viglianti; Franco, Platia, Gatto, Grillo, Tita, Milia, Mammana, Amoako.

POLISPORTIVA GIOIOSA: Wajnsztejn, Presti( 60′ Berte), Falcone, Bongiovanni( 65′ Siragusano), Lucangeli, Mazouf I., Cortes, Mazouf M., Bonamonte, Garofalo, Di Perna( 77′ Lo Vetere); Gugliotta, Costantino, Cultrona, Ferraris, Ceraolo, Radu.

MARCATORI: Bonamonte(24′), Salerno(43′, 55′, 58′), Siragusano(92′).