Un nuovo arrivo per cercare di contenere la gran mole di lavoro in cui è chiamato a affrontare in questo periodo l’Ufficio tecnico del comune di Santo Stefano di Camastra. Il provvisorio, quanto straordinario potenziamento dell’Area tecnica, con il nuovo professionista, è stato necessario ed indispensabile al fine di assicurare all’Ufficio una condizione di idoneo presidio per le gravose molteplici attività legate anche alla necessità di rispettare tempi e programmi attuativi relativi al contenuto dell’accordo interistituzionale, sottoscritto il 27.04.2017 attinente alla realizzazione dell’Opera portuale e di quelle ad essa connesse.

Considerato che la maxi opera ha determinato un incremento della mole di lavoro afferente l’area tecnica, attualmente retta da un Funzionario tecnico, e che l’area in questione è stata interessata negli ultimi tempi da un pensionamento di personale tecnico e dall’assegnazione di un’unità tecnica per ineludibili esigenze di servizio in ruoli apicali di altra Area, per cui si è resa necessaria al fine di supportare l’attuale dirigente dell’ufficio tecnico nell’attuazione del vasto programma che interessa il Comune, ma anche e soprattutto, per poter consentire un adeguato presidio di tutta un’altra serie di attività che altrimenti non potrebbero essere debitamente attenzionare.

Quindi, ritenuto esiguo il numero delle risorse umane a disposizione e per far fronte alle contingenze di natura straordinaria, l’Amministrazione comunale ha ritenuto opportuno ricorrere all’impiego di personale a tempo determinato, per evitare il rischio di compromissione delle funzioni o dei servizi di natura essenziale da svolgere. Pertanto, con decorrenza 16 luglio e fino al 31 dicembre 2019, salvo proroga, l’architetto Elisa Costanzo dipendente a tempo indeterminato del Comune di Campofelice di Roccella, presterà la sua opera, due volte la settimana, anche presso l’ufficio tecnico stefanese, per far fronte alle circostanze eccezionali e temporanee che si sono venute a creare in quest’ultimo periodo.

Leggi anche:  Cantieri di Lavoro, ecco i progetti dei Comuni del comprensorio alesino