Montagnareale, Pettineo, Piraino, Santo Stefano di Camastra, Sinagra, Tusa e Ucria sono i “Centri Fioriti” dei Nebrodi i che hanno gareggiato, al concorso promosso da Asproflor, l’Associazione dei Produttori florovivaisti, giunto quest’anno alla quindicesima edizione nazionale, con le altre 182 località dislocate in tutte le regioni d’Italia. La premiazione nazionale si è tenuta il 10 e l’11 novembre a Bologna nel corso della Fiera Mondiale della meccanizzazione agricola Eima International. L’obiettivo di ciascun comune concorrente era quello raggiungere il punteggio massimo dei “quattro fiori” ed il titolo di comune più fiorito d’Italia. Obbiettivo raggiunto dal comune di Sinagra.

Con “tre fiori” il news entry comune di Santo Stefano di Camastra ed il comune di Tusa al quale, oltretutto, è stato assegnato il premio “Orto fiorito” ch’è andato alle Sorelle minori di San Francesco Tusa, premiate con 500,00 euro in fiori. Due fiori rossi Asploflor sono stati assegnati ai comuni di Piraino e Ucria. Un fiore al comune di Montagnareale e al comune di Pettineo la cui candidata al concorso “Miss Comuni Fioriti 2018”, Francesca Cuva, è stata premiata, nell’ambito della manifestazione, per il libro presentato, la sua tesi di laurea, “L’orto di Carta”, un libro-gioco per bambini, un vero e proprio laboratorio didattico. Al di la della premiazione, quello che comunque rimane e accomuna questi paesi è l’educazione al bello, l’aggregazione e la sensibilizzazione alla cura dell’ambiente in cui si vive.

Leggi anche:  Niente spoglio e nessun risultato, polemica al congresso Pd Nebrodi