I carabinieri della stazione di Capo d’Orlando e della compagnia di Sant’Agata Militello e la Polstrada di Sant’Agata e Barcellona, hanno eseguito  tra sabato e domenica notte una vasta operazione di controllo nella città orlandina e nei comuni viciniori, a seguito della quale un giovane è stato arrestato ed altri 5 sono stati deferiti all’autorità giudiziaria.[sam_pro id=”1_1″ codes=”true”]

Un controllo finalizzato alla prevenzione ed al contrasto del consumo di sostanze stupefacenti ed alcoliche che ha visto numerose pattuglie istituire posti di blocco nei punti nevralgici del territorio nebroideio e nei locali affollati per il fine settimana. Arrestato Angelo Pintabona, 21 anni di Patti, per il reato di resistenza a un pubblico ufficiale, che in stato di ebbrezza avrebbe creato disordini all’interno di un bar del centro paladino ed, all’arrivo dei militari anziché calmarsi, li avrebbe spintonati nel tentativo di sottrarsi alle operazioni di controllo. Avrebbe inoltre danneggiato i tavolini del locale. Il giovane è stato condotto ai domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida.

Inoltre il servizio di controllo e monitoraggio dei luoghi della movida ha permesso di denunciare in stato di libertà cinque persone, per “rifiuto di sottoporsi all’accertamento dello stato di ebrezza alcolica”, “guida in stato di alterazione psicofisica correlata all’uso di sostanze stupefacenti”, “possesso di due coltelli di genere vietato”, “guida di autoveicolo sottoposto a sequestro per mancanza della copertura assicurativa e ritiro della patente”. Nell’azione di repressione dei reati in materia di sostanze stupefacenti, i carabinieri hanno segnalato al Prefetto dieci ragazzi tra i 15 e i 25 anni. Il materiale sequestrato sarà consegnato al R.I.S. di Messina per le analisi di laboratorio.

Leggi anche:  Carmelo Galipò è il nuovo General Manager dell’Orlandina Volley