“Il commissario della Guardia Forestale di Catania Ferlito venga rimosso dal ruolo di commissario straordinario del Parco dei Nebrodi. Un atto che serve a tutela di un territorio che per risorgere, deve avere a che fare con uomini che, oltre ad essere onesti devono anche apparire tali. I Nebrodi sono una zona delicata che necessita di particolare attenzione e cura per risollevarsi e in considerazione di ciò, gli uomini che ne devono curare l’immagine e lo sviluppo devono essere e apparire assolutamente immuni da qualsiasi tipo di sospetto, soprattutto quando questo riguarda fenomeni corruttivi”.

A dichiararlo è il deputato regionale del Movimento 5 Stelle Antonio De Luca, componente della Commissione Antimafia all’Ars che commenta così il coinvolgimento del commissario Ferlito nell’ambito dell’inchiesta Aetna. “Lungi dal voler essere essere giustizialisti o anticipatori di sentenze – spiega il deputato – a tutela dell’immagine dell’intero comprensorio nebroideo, chiedo con forza al Presidente Musumeci la rimozione di Ferlito dal Parco dei Nebrodi, anche in modo da consentirgli di potersi dedicare alla difesa dalle gravi accuse ricevute” – conclude il deputato.

Leggi anche:  Comuni dei Nebrodi uniti per la prevenzione sismica