mercoledì - 07 dicembre 2016
 
#noccioleti#Nebrodi#Galati Mamertino#Castel di Lucio#Calogero Emanuele
x

Selezionati per te (1 di 1 articoli):

<< >>

Dai megaliti dell’Argimusco al muzzuni di Alcara, Solstizi riscalda l’estate dei Nebrodi

0
condivisioni

 

Un viaggio affascinante in Sicilia puntando al recupero delle tradizioni, della cultura, del sapere antico. Si può definire così la manifestazione Solstizi: Circuito delle feste del sole dei Nebrodi voluta dal Gal Nebrodi Plus di cui è presidente Francesco Calanna. «Una manifestazione – spiega Calanna – articolata in un calendario di iniziative di arte, cultura e promozione degli itinerari rurali in diverse località dei Nebrodi nel messinese, si propone di far conoscere in modo nuovo il grande patrimonio di natura, ruralità e armonia con l’ambiente. Si tratta di una esperienza per promuovere la conoscenza del territorio insieme ai suoi prodotti agroalimentari tipici d’eccellenza, l’enograstronomia e le diverse offerte turistiche (naturalistico, sportivo, del benessere e del gusto) che qui possono trovare valide risposte».

Si comincia sabato 21 a Montalbano Elicona e si chiuderà all’inizio di agosto a Tusa. Protagonista assoluto del primo appuntamento nel cuore dei Megaliti dell’Argimusco nell’area della Riserva orientata Bosco di Malabotta nel territorio di Montalbano, il cantautore catanese Franco Battiato che presenterà il suo ultimo film documentario “Attraversando il Bardo”. Un film girato tra la Sicilia e il Nepal, tra i dolmen e i mehir dell’altipiano dell’Argimusco, nelle dimore dei monaci nepalesi intervistati a Katmandu e che prende spunto dal testo più noto della letteratura tibetana, Il Bardo di Todol. Ala presentazione (seguita dalla proiezione del film) interverranno il sindaco di Montalbano Elicona Filippo Taranto, il presidente del Gal Nebrodi Plus Francesco Calanna, la giornalista televisiva Syusy Blady che su Rai 3 conduce “Turisti per caso” e il giornalista Fabio Bagnasco. La presentazione del film è solo uno degli eventi in un calendario molto fitto: la manifestazione di Montalbano Elicona comincia alle 5 del mattino e si chiude a mezzanotte: dall’alba al tramonto va i monaci di Sera-Jey, uno dei maggiori istituti monastici Buddhisti e conta oltre 3.500 monaci in India, realizzeranno il Mandala delle Sabbie, un rito che dura molte ore che prevede la realizzazione di un Mandala di sabbie colorate e che alla fine viene spazzato via per simboleggiare l’inconsistenza della vita. Nel corso della giornata conferenze come quella di Cristina Coltelli su “L’Arlecchino del Bardo”, performance come la reinterpretazione di “U Cuntu” di Franco Battiato da parte di Antonio Smiriglia e i Cantori della Tradizione.

Sempre il 21 ad Alcara Li Fusi comincia la manifestazione che culminerà il 24 con la festa “U muzzuni”, rito di origine pagana che si celebra ininterrottamente da oltre quattromila anni in questa angolo del Parco dei Nebrodi. La festa è preceduta da una serie di iniziative: escursioni nel parco a cura dell’associazione Vaicoltrekking (domenica 22) e Attilio Caldarera, una rassegna di canti popolari con la partecipazione di Cecilia Pitino, I Malanova, I Kalascima. E poi degustazioni di prodotti tipici e escursioni botaniche alla scoperta delle erbe tipiche per la salute e il gusto.

Il 26 e 27 luglio a Galati Mamertino si terrà il primo Festival del giornalismo enogastronomico con presentazioni di libri, incontri con giornalisti, blogger, esperti di settore, teatro civile. E poi il Teatro del gusto con la presenza di chef e una grande piazza dedicata ai prodotti tipi siciliani e non solo: previste degustazioni dei prodotti e dei piatti tipici cucinati in loco. La prima parte di Solstizi si chiude a Tusa dal 5 al 10 agosto.

 

0
condivisioni

Commenta con Facebook

Login Digitrend s.r.l