domenica - 22 aprile 2018
 
x

Selezionati per te (1 di 1 articoli):

<< >>

I lavori partiranno presumibilmente entro fine 2018

Depuratori, somme rimodulate: più fondi per Patti e Capo d’Orlando

0
condivisioni

A sei anni di distanza dagli stanziamenti del CIPE per la messa a norma dei depuratori della provincia, arriva una rimodulazione delle somme. Una lunga attesa, costata diverse sanzioni inoltrate dall’Unione Europea ai diversi comuni, per la mancata realizzazione dei lavori, che sembra terminare dopo i troppi intoppi burocratici.

Tutti i finanziamenti saranno gestiti dal commissario unico per la depurazione, come fa sapere il deputato del Movimento 5 Stelle Alessio Villarosa che ha incontrato personalmente il commissario nei giorni scorsi per avere notizie riguardo la rimodulazione dei fondi.  Il deputato di Barcellona, ha seguito, negli ultimi anni, l’evolversi della vicenda e rende note le somme aggiornate per ciò che riguarda i comuni della provincia di Messina.

-PATTI: da 2.070.000 a 2.630.241 di euro;

-CAPO D’ORLANDO: da 1.350.000 a 1.943.255 di euro;

-FURNARI: da 1.420.256 a 1.787.033 di euro;

-GIOIOSA MAREA (dep. San Giorgio): da 904.227 a 1.020.000 di euro;

-GIOIOSA MAREA/PIRAINO (località Zappardino): da 2.900.000 a 2.091.492 di euro;

-S.AGATA DI MILITELLO: da 2.586.000 a 2.177.008 di euro;

-TORREGROTTA (collegamento al dep. di Giammoro): da 3.000.000 a 2.235.960 di euro;

-MILAZZO: da 8.000.000 a 3.925.773 di euro;

Saranno quindi Patti e Capo d’Orlando ad ottenere le somme più cospicue per i lavori. Per ciò che riguarda i tempi di realizzazione, si prospetta che potranno partire presumibilmente entro fine 2018.

Leggi anche:  Capo d’Orlando, Ingrillì perde la maggioranza in consiglio
0
condivisioni

Commenta con Facebook

Login Digitrend s.r.l