sabato - 18 agosto 2018
 
x

Selezionati per te (1 di 1 articoli):

<< >>

Il prossimo 6 giugno partirà il tour che si concluderà dopo 30 giorni

Every Day Sicily, la Sicilia in camper: scoprire il territorio e comunicarne l’autenticità


0
condivisioni

Un progetto che nasce con l’intento di comunicare la Sicilia, mostrandone il lato più autentico e meno convenzionale. E’ Every Day Sicily, la storia di un viaggio che da tre anni a questa parte viene portato avanti dal desiderio di un gruppo di giovani proveniente da tutta la Sicilia e condiviso attraverso i social network.

 Ogni anno, a bordo di un mezzo diverso, Giulia e Giuseppe, lei di Catania e lui di Brolo, seguiti dai loro collaboratori, sono andati alla scoperta della parte più nascosta di questa terra, dei suoi spaccati di realtà e dei valori che animano le persone che la abitano.  E’ così che le tre edizioni di un viaggio, popolano i social network, per diventare, poi, un format televisivo a puntate ed oggi un vero e proprio progetto che punta al crowfounding.

 Solo un anno fa, a bordo di un Land Rover Defender, i protagonisti di questo viaggio hanno incontrato ben 34 eccellenze, persone che con il loro lavoro portano in alto il nome della Sicilia. Da questi incontri sono nati dei veri e propri racconti di una terra difficile in cui vivere, ma i cui abitanti non vorrebbero lasciare mai. Il prossimo 6 giugno, a bordo di un camper – dopo una prima edizione in bicicletta -, partirà quindi il tour di Every Day Sicily, che si concluderà esattamente dopo 30 giorni, il 6 luglio. 

 “I propositi di quest’anno sono ancora più ambiziosi – ci confessa Giuseppe La Rosa, protagonista dei viaggi ed ideatore del progetto -. Il concetto di viaggio si è evoluto. A breve ci immergeremo nella Sicilia più autentica alla ricerca di esperienze da vivere in prima persona. Abbiamo deciso di puntare sul turismo esperenziale, quindi passeggeremo con gli asini, raccoglieremo il grano, ci arrampicheremo a strapiombo sul mare ma non solo. Voleremo con il parapendio e percorreremo le rapide dell’Alcantara, faremo trekking notturno e un corso di sopravvivenza sull’Etna”. 

Insomma, Every Day Sicily vuole porsi come uno specchio, per la Sicilia che si vede sempre uguale a se stessa, ma che invece dovrebbe guardare meglio aldilà, di quello specchio.Questo viaggio è per i siciliani che non credono più in questa meravigliosa terra – ci rivela Giulia Fraticelli, compagna nella vita oltre che di viaggio di Giuseppe -, è per coloro che sono abituati a vederla come un luogo destinato a non cambiare mai. E’ dedicato a tutti quelli che anche se non nativi di questi meravigliosi luoghi, se ne sente parte e vuole scoprirne le specificità, distanti dal turismo di massa. E’ per i giovani come noi che lottano per un cambiamento – conclude Giuseppe -, per quelli che sono dovuti emigrare ma che sognano di poter ritornare a casa loro. Per tutti quelli che fanno di tutto per rendere la Sicilia un posto migliore, dando il loro contributo ogni giorno. Ecco perché abbiamo ideato Every Day Sicily e lanciato un crowfounding”.

 Il progetto, completamente autofinanziato, oggi sta cercando adesioni, attraverso la piattaforma di Produzioni dal Basso. “Chiunque vorrà contribuire ad Every Day Sicily e ai viaggi futuri, sarà come se venisse in viaggio con noi, dandoci la possibilità di coinvolgere altri professionisti e di migliorare non solo il nostro progetto ma anche la nostra terra stessa, che oggi più che mai, ha bisogno di essere conosciuta, amata e comunicata con ogni mezzo possibile”. 

 Un sostegno che non avrà un’unica direzione quindi. Ma che potrà essere considerato un piccolo investimento a contributo di un territorio di cui tutti, siciliani e non, dovremmo prenderci cura.

Leggi anche:  Il Parco dei Nebrodi lancia un Master post-laurea sul rischio idrogeologico
0
condivisioni

Commenta con Facebook

Login Digitrend s.r.l