Due finanziamenti, per altrettanti interventi, sono stati destinati alla Città Metropolitana di Messina dal Consiglio dei Ministri, tramite il Dipartimento per le Politiche di Coesione, nell’ambito della redistribuzione delle risorse destinate alle attività di progettazione e di assistenza tecnica inerenti alla strategia d’area.

Il primo interessa i lavori urgenti per la salvaguardia dall’erosione fluviale delle pile del ponte “Migaido”, sulla S.P. 176 “Castelluzzese” al km 10+500 per un importo pari ad euro € 1.173.724,00; il secondo destinato all’ammodernamento della S.P. 176 Castelluzzese nel tratto Castel di Lucio – Mistretta. Importo finanziato € 3.100.000,00.

Quello che serve, adesso, e rendere esecutivo il progetto per gli interventi strutturali, di ammodernamento, adeguamento e messa in sicurezza della S.P. 176, in contrada Valle Ogliastro, al km 28+500, in contrada Canalicchio, al km 36+500, in contrada Muricello, al km 42 ed inserire lo stesso nel redigendo Accordo Programma Quadro entro il 31 gennaio 2020.

Il sindaco del Comune di Pettineo, Domenico Ruffino, ha già inviato una nota di sollecito al referente per l’Area Interna Nebrodi, il sindaco del Comune di Sant’Agata di Militello e per conoscenza alla Città Metropolitana di Messina, invitando, ciascuno per le proprie responsabilità, a volersi attivare nel breve periodo al fine di rendere esecutivo il progetto che riguarda lo stanziamento dei 3 milioni e 100 mila euro e l’inserimento nel redigendo Accordo Programma Quadro (APQ) del progetto esecutivo che riguarda l’intervento sul ponte di Migaido, per oltre 1 milione di euro.

Stessa cosa conta di fare il primo cittadino di Castel di Lucio, Pippo Nobile, il quale nel corso dell’ultima assemblea dei Sindaci dei Comuni aderenti all’Area Interna Nebrodi, svoltasi lo scorso 19 dicembre, ha espresso tutta la sua preoccupazione in ordine alla necessità di sottoscrivere entro il 31 gennaio prossimo l’APQ in modo da avviare la realizzazione dei progetti inseriti nella strategia. I progetti che possono essere inseriti sono infatti quelli per i quali si è già raggiunto il livello di progettazione esecutivo.

Leggi anche:  Bilanci, Regione commissaria 12 comuni dei Nebrodi

Ma molti progetti che riguardano la viabilità provinciale e l’efficientamente energetico di edifici comunali non sono ancora di livello esecutivo e vi è il concreto rischio che entro la data del 31 gennaio non possano raggiungere tale livello di progettazione che oltre ad impegnare tempo, necessita anche di disponibilità finanziaria di cui i bilanci comunali non dispongono. Come se non bastasse, alcuni Sindaci presenti avrebbero espresso la volontà di voler ad ogni costo sottoscrivere l’APQ entro il 31.01.2020 includendo solo i progetti già esecutivi, rimandando l’inserimento nell’APQ per gli altri

“Questo ragionamento non può essere assolutamente condiviso – affermano Domenico Ruffino e Pippo Nobile, sindaci di Pettineo e di Castel di Lucio. In primo luogo la viabilità è e resta LA PRIORITA’ tra tutti i progetti presentati nella strategia, visto che mira ad aiutare i comuni interni, oggi isolati e in via di spopolamento. I comuni interni come i nostri – affermano i 2 sindaci – hanno in primo luogo bisogno di una viabilità in sicurezza tutto l’anno per poter poi beneficiare di tutti gli altri servizi garantiti nell’area, quale l’offerta formativa delle scuole medie superiori o i servizi sanitari degli Ospedali.

Senza la viabilità i nostri concittadini non possono fruire di altri servizi. Da qui il forte appello affinché si faccia ogni sforzo affinchè già nella prima stesura dell’Accordo di Programma Quadro, vengano inseriti i progetti esecutivi riguardanti la viabilità. La nostra SP 176 castelluzzese dovrebbe beneficiare di due importanti progetti complessivamente per  € 4.273.724,00 spiegano ancora i primi cittadini di Pettineo e di Castel di Lucio – per i quali viene chiesto alla Città Metropolitana di Messina di renderli esecutivi”.

Leggi anche:  Castel di Lucio, ancora nessun candidato in alternativa a Nobile

I 2 Comuni hanno avuto finanziato, all’interno della Strategia, anche 2 progetti, ad oggi di livello definitivo, che per essere realizzati dovranno essere anch’essi inseriti nell’Accordo Programma Quadro; per questi lavori i due primi cittadini di Pettineo e Castel di Lucio chiedono che la progettazione esecutiva venga realizzata successivamente con le somme previste dal finanziamento, senza gravare in questo modo i fondi dei bilanci comunali.