halloween

“In difesa delle tradizioni siciliane – Halloween non è la nostra festa”. E’ questo lo slogan scelto dai dirigenti delle scuole di Messina e provincia che, per difendere l’identità della nostra Isola, hanno deciso di schierarsi contro la festa americana.

“Non è possibile accettare in modo passivo usi e costumi imposti da una cultura estranea alle nostre radici”, affermano i presidi di oltre 30 istituti scolastici che hanno inviato una nota agli insegnanti e agli alunni non solo del capoluogo, ma anche dei comprensori del Tirreno e dei Nebrodi.

Niente zucche o vestiti horror, niente streghe e neanche la famosa formula”dolcetto o scherzetto”. Nei giorni che precedono il 31 ottobre – giorno di Halloween – gli alunni e i docenti delle scuole che aderiscono all’iniziativa verranno invitati a commemorare i defunti e a conoscere le tradizioni tipiche dei paesi della provincia messinese.

Via libera dunque a ricerche e iniziative originali. Dalla storia alla cultura fino alla religione. Alunni e docenti potranno spaziare in ogni settore. Ciò che conta è che siano ricerche e iniziative inerenti ai primi due giorni di novembre, e cioè il mese in cui cadono la solennità dei santi e la commemorazione dei defunti.

Come riportato dalla Gazzetta del Sud ecco l’elenco dei dirigenti scolastici che aderiscono all’iniziativa: Rosario Abbate (Iis Maurolico-Messina), Rinaldo Anastasi (Ic Tortorici-Ic 1 Capo d’ Orlando), Maria Grazia Antinoro (Ic Aversa-Mistretta), Maria Larissa Bollaci (Is Sciascia -Fermi Sant’ Agata di Militello-Ic Longi), Francesca Buta (Iis Borghese-Faranda Patti ), Francesca Canale (Ic Novara di Sicilia), Caterina Celesti (Ic Giovanni XXIII -Messina), Laura Calabrò (Itt-Lssa Copernico -Barcello na), Rina Maria Ceraolo (Ic Castell’ Umberto), Eleonora Corrado (Ic Genovese -Barcellona), Giovanna De Francesco (Ic Villa Lina -Ritiro -Messina), Maria Ausilia Di Benedetto (Ic Catalfamo-Messina), Antonietta Emanuele (Itet Tomasi di Lampedusa-Sant’ Agata di Militello), Bianca Fachile (Ic Torrenova- Ic Acquedolci), Cettina Ginebri (Is Ferrari -Barcellona), Clotilde Graziano (Ic San Piero Patti), Grazia Gullotti Scalisi (Liceo V.Emanuele III -Patti, I.C. Capizzi ), Mirella Guta (Ic Roccalumera), Alma Legrottaglie (Ic 2 Mi lazzo), Maria Carmela Lipari (Iis Caminiti Trimarchi-Santa Teresa di Riva), Marinella Lollo (Ic Pirandello -Patti), Enrica Marano (Ic Terme Vigliatore), Angelo Messinese (Ic Cesareo Sant’ Agata di Militello), Venera Munafò (Ic Mazzini Gallo -Messina), Giovanna Messina (Cpia-Messina; Ites Jaci-Mesina), Felicia Oli veri (Ic Foscolo -Barcellona), Maria Ricciardello (Ic Brolo), Maria Schirò (Itn Caio Duilio, Messina), Venera Maria Simeone (Itis Torricelli-Sant’ Agata di Militello), Giusy Scolaro (Ic Drago -Messina), Stefana Scolaro (Itet Da Vinci -Milazzo), Laura Tringali (Ic S. Margherita- Messina), Stellario Vadalà (Itis Majorana-Milazzo) e Leon Zingales (Ic Anna Rita Sidoti-Gioiosa Marea).

Leggi anche:  Da Brolo a Galati Mamertino, Riscossione avvia i pignoramenti