“Il letto del torrente Naso è completamente invaso dalla vegetazione”. Lo denuncia Enzo Bontempo, presidente del circolo di Legambiente Nebrodi. Bontempo punta il dito contro il Torrente Naso in cui gli “alberi di alto fusto hanno colonizzato il greto della fiumara”.

“Oltre a trattenere gli inerti, ostacolando il trasporto verso il mare della sabbia e della ghiaia drenate – spiega Bontempo – gli arbusti costituiscono un pericolo in caso di piena del corso d’acqua. Tutti i maggiori corsi d’acqua dei Nebrodi si trovano in queste condizioni ed i rischi di esondazione di questi torrenti sono notevoli, specie se si pensa che sulle loro sponde sono state realizzate importanti e trafficate strade di collegamento con i comuni interni”.

Da anni l’associazione ambientalista continua a combattere strenuamente per la tutela del territorio poiché come spiega lo stesso Presidente “la sua manutenzione è la migliore prevenzione per evitare frane, erosione delle spiagge e per scongiurare sopratutto la perdita di vite umane”.

Leggi anche:  Nino Nobile sarà protagonista all'VIII edizione della Palermo Classica