È una delle novità del momento, se non la novità per eccellenza, se si parla dell’universo delle scommesse: stiamo parlando del betting live, uno strumento che tutti gli appassionati di questo tipo di gioco possono sfruttare a proprio vantaggio. Come funziona il sistema in questione? Non è affatto complesso da spiegare. In pratica, ci si collega ad un portale come ad esempio William Hill e si segue un match, effettuando poi le scommesse live, vale a dire in tempo reale. Durante lo svolgimento dell’evento le quote variano continuamente, seguendo proprio l’andamento del match. Quindi, in caso di circostanze come gol ed espulsioni, queste quote cambiano e diventano più o meno convenienti rispetto a prima. Ciò vuol dire che lo scommettitore ha maggiori opzioni decisionali, e può contare su un’adrenalina e un divertimento superiori, rispetto alle canoniche scommesse sportive. 

 

I consigli per chi decide di scommettere live

 

  • Scommettere con il cervello, e non con il cuore: quando si approcciano le scommesse in tempo reale, è il caso di puntare ragionando, senza cedere ai sentimentalismi. Le squadre del cuore andrebbero messe da parte, almeno in questo momento, perché i colori della propria fede calcistica potrebbero spingere a commettere qualche errore di troppo.

 

  • Lo studio dell’evento, prima di tutto: c’è una regola che vale in qualsiasi nicchia o campo del betting e del gambling, e che in tanti già conoscono. Uno dei segreti per aumentare le chance di vittoria, infatti, è il seguente: studiare le squadre che scenderanno in campo, analizzandone le statistiche. Poi, però, a match in corso bisogna essere abili a prendere questi numeri, e a contestualizzarli in una situazione che cambia di continuo. Un aspetto invece del tutto assente nelle scommesse classiche, dove si attende solo l’esito finale.

 

  • Cogliere l’attimo: la regola del “carpe diem” ha un peso enorme durante il live betting, perché per spremere al massimo le opportunità di profitto, bisogna giocare d’anticipo. Inutile specificare che serve partire da una buona conoscenza di dati e statistiche, ma avere anche un certo grado di intuito, a patto di prendere delle decisioni basate anche sulla razionalità.

 

  • Approfittare dell’ultimo quarto d’ora: è durante gli ultimi 15 minuti che la situazione si fa interessante, sia in campo che fuori dal rettangolo verde. Nell’ultimo quarto d’ora può infatti accadere di tutto, e questo i bookmaker lo sanno. Significa che nella cosiddetta “zona Cesarini” gli equilibri cadono, con la squadra che perde impegnata anima e cuore nella possibile rimonta. Per chi scommette, questo momento può portare con sé delle sorprese molto “preziose”.

 

  • Non sono concesse distrazioni: un evento live va seguito… live. Questo vuol dire che, se si scommette, è bene tenere gli occhi fissi sul monitor, analizzando tutto ciò che avviene in campo, e orientando le proprie strategie in base ad ogni piccolo dettaglio. Un eventuale svantaggio inaspettato, difatti, potrebbe creare lo spazio per una puntata eccellente.

 

Leggi anche:  Riaperto il cantiere sulla SP 176 Castel di Lucio-Mistretta

In conclusione, il live betting concede tantissime opportunità di divertimento, ma va sempre approcciato con intelligenza, seguendo i consigli visti oggi.