martedì - 25 luglio 2017
 
x

Selezionati per te (1 di 1 articoli):

<< >>

Il Direttore Generale dell'ASP: "Abbiamo fatto il bando per assumere altri medici"

Mancano gli anestesisti all’ospedale di Mistretta: utenza esposta a seri rischi

11258788_10204112085539270_5417961723387801361_n
0
condivisioni

Dall’1 luglio il servizio di anestesia e rianimazione della sala operatoria viene coperto da due soli medici anestesisti. Due medici che, a parte i turni giornalieri, dovrebbero garantire anche le reperibilità notturne operando sia in ambito ospedaliero sia extra-ospedaliero, quando vengono chiamati per i trasferimenti dal nosocomio mistrettese ad altri ospedali, per pazienti in situazioni critiche.

La figura del medico anestesista può assumere varie funzioni, accomunate dalla salvaguardia generale della vita del paziente, quando questi si trova soprattutto in imminente pericolo di vita. Quindi è chiaro che in un ospedale, degno di essere definito tale, la figura dell’anestesista diventa necessaria, indispensabile, imprescindibile e la presenza assicurata 24 su 24. Qualche giorno a dietro è capitato che a causa di un trasferimento programmato, che richiedeva la presenza del medico anestesista, il presidio ospedaliero di Mistretta, per un’intera mattinata, e rimasto privo dell’assistenza medica specialistica.

A parte una serie di disservizi per l’utenza, legati agli interventi chirurgici programmati per la stessa mattina, l’intero comprensorio è rimasto esposto a seri rischi. Rischi legati all’impossibilità della struttura di approntare eventuali e specifiche situazioni critiche. Una situazione che, non si esclude, potrebbe ripresentarsi considerato che, come puntualizzato, i medici anestesisti in forza al SS Salvatore di Mistretta sono solo due. L’organizzazione sindacale U.I.L. /F.P.L. con un documento indirizzato, anche, al Direttore Generale dell’Asp 5 di Messina, non perde tempo rappresentare la problematica al fine di trovare una tempestiva soluzione ed evitare, per il prossimo futuro, spiacevoli episodi di malasanità.

Per capire meglio la delicata situazione abbiamo raggiunto telefonicamente il direttore generale dell’Asp 5, Gaetano Sirna, il quale ci ha assicurato che l’Azienda sta cercando di risolvere con urgenza il problema: “ abbiamo già fatto il bando per prendere i nuovi specializzandi – afferma il Direttore Generale. Il bando, che scade giorno 20 luglio, darà la possibilità all’Azienda di assumere il numero di anestesisti necessario per riempire tutti i posti vacanti nei vari presidi ospedalieri della provincia di Messina, compreso Mistretta. Dall’1 agosto – conclude Sirna –  le unità operative di anestesia e rianimazione dei presidi ospedalieri dell’Asp 5, saranno organicamente complete.”

Non rimane, dunque, null’altro da fare se non incrociare le dita sperando, che da oggi all’1 agosto, a Mistretta non si verifichino più circostanze dalle quali possano emergere situazioni o aspetti pericolosi, come quella verificatasi qualche giorno fa.

 

0
condivisioni

Commenta con Facebook