E’ accusato di atti persecutori e minacce Franco Galati, di Militello Rosmarino, arrestato e posto agli arresti domiciliari dai carabinieri che hanno eseguito un provvedimento del giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Patti. Nelle scorse settimane Galati, nei cui confronti sono state presentate dodici denunce, aveva pubblicato svariati video su Facebook, in cui aveva attaccato il sindaco di Militello Rosmarino Salvatore Riotta e gli assessori della sua giunta.

Il sindaco Riotta e il presidente del consiglio comunale avevano scritto una lettera al Prefetto di Messina, a seguito della quale erano stati ricevuti ed avevano ricevuto rassicurazioni da Maria Carmela Librizzi. Avevano anche informato della grave situazione il ministro Matteo Salvini e la vicenda era approdata in Parlamento. Galati aveva già dichiarato di avere proferito minacce e frasi ingiuriose perché mosso dall’ira per avere ricevuto un’ordinanza di demolizione per un’abitazione intestata al padre, morto quarant’anni fa.

Leggi anche:  Aro Terra dei Grifoni, venerdì a Mirto corso con Gautier Gras