Un intervento che a Militello Rosmarino, sui Nebrodi, si attende da vent’anni e che solo ora viene programmato, grazie all’Ufficio contro il dissesto idrogeologico guidato dal Presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci. E’ quello relativo al consolidamento del centro abitato, in una zona con classificazione R4, di rischio molto elevato.

E’ stata infatti pubblicata – dalla Struttura commissariale diretta da Maurizio Croceper un importo di un milione e 400 mila euro, la gara per i lavori che metteranno finalmente in sicurezza l’area compresa tra la strada Processionale e via Cimitero.
Evidenti i segnali di dissesto, come le lesioni in alcuni fabbricati e nel manto stradale delle principali arterie viarie che portano sino a contrada Ramisi e il timore è che l’arrivo delle piogge possa aggravare ulteriormente una situazione già precaria. Gli eventi franosi più gravi risalgono all’inverno del 2001 e sino ad oggi è stato possibile solo predisporre misure tampone per fronteggiare l’emergenza.

Questo progetto, invece, risolverà il problema in modo definitivo perché prevede la realizzazione di una gabbionata e di una serie di paratie collegate mediante cordoli in cemento armato, ma anche muri di sostegno su pali del diametro di sessanta centimetri, oltre a un sistema di raccolta delle acque meteoriche attraverso una condotta che collega le caditoie esistenti.

Leggi anche:  Militello Rosmarino, Teresa Travaglia Cicirello ufficializza la corsa a sindaco