Arrestato in flagranza di reato dai carabinieri il piromane di Mirto. I militari di Sant’Agata di Militello avevano notato una colonna di fumo alzarsi da Monte Pagano. Hanno così bloccato l’unica strada interpoderale di accesso all’area, dove era parcheggiata l’auto di un allevatore, già sospettato di essere l’autore dei recenti incendi. Hanno cosi’ individuato l’uomo che scappava precipitosamente dal luogo interessato dalle fiamme.

Bloccato, il 39enne Gaetano Sebastiano Liuzzo Scorpo è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico di genere vietato e due accendini. Spento l’incendio, è stato accertato che il fuoco era stato appiccato in cinque punti diversi e, alimentato dal forte vento, aveva già bruciato circa 500 metri quadri di macchia mediterranea. Il piromane è stato posto agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida.

Leggi anche:  Cantieri di lavoro, presentato progetto del Comune di Mirto