Vincenzo Tamburello è stato sospeso come consigliere comunale di Mistretta. Lo ha deciso il Prefetto di Messina. Tamburello è uno dei 14 soggetti ritenuti responsabili a vario titolo di tentata estorsione in concorso aggravata dal metodo mafioso e trasferimento fraudolento di valori.

Secondo i carabinieri di Messina, che hanno condotto le indagini, avviate nel 2015 a seguito della denuncia di una coppia di imprenditori edili, che si erano aggiudicati l’appalto indetto dal Comune di Mistretta per i lavori di valorizzazione e fruizione di Fiumara d’Arte, il consigliere comunale aveva richiesto ai due imprenditori di corrispondere la somma di 35.000 euro ad una “signorina” che li avrebbe usati per le spese legali per il fratello carcerato. Il consigliere avrebbe imposto agli imprenditori l’assunzione di tre operai e l’acquisto del cemento presso l’impianto dei fratelli Lamonica.

 

 

Leggi anche:  Assolto 29enne di Galati Mamertino dall'accusa di stalking