sabato - 03 dicembre 2016
 
#noccioleti#Nebrodi#Galati Mamertino#Castel di Lucio#Calogero Emanuele
x

Selezionati per te (1 di 1 articoli):

<< >>

Monti Nebrodi: escursioni al Lago Trearie, il più alto della Sicilia

0
condivisioni

[banner network=”altervista” size=”468X60″]

trearie2Il lago di Trearie, che si estende per circa 10 ettari, ricade nel territorio dei comuni di Tortorici e di Randazzo e riveste particolare importanza all’interno del Parco dei Nebrodi poichè rappresenta il luogo di sosta e di nidificazione di varie specie alicole, sia stanziali che di passo. Una Breve escursione di notevole interesse naturalistico e antropologico lungo un itinerario naturale ampiamente segnato dalla presenza umana e in particolare dall’attività pastorale dei Nebrodi.
L’itinerario ha inizio a 2.5km da Floresta sulla statale 116 dalla quale al km 23, nei pressi di portella Mitta si svolta a sinistra per una strada asfaltata verso cartolari.
Già all’inizio del percorso avrete di fronte a voi la mole di M.te dell’Orso, completamente imboscato; il nastro d’asfalto gira attorno al monte e costeggia per un buon tratto il confine tra Floresta e Tortorici, poi si dirige decisamente nel territorio di quest’ ultimo, passando sotto M.te Ciacca Batessa e a fianco dell’omonima costruzione, una grande struttura rurale attualmente utilizzata dai pastori.
A circa un chilometro troverete sulla vostra sinistra un’antica masseria nei pressi di un boschetto di pioppi: sono le case Filippelli;tutto intorno terreno argilloso con vaste zone a seminativo spesso segnano il paesaggio rurale di Floresta.
La strada prosegue per ancora tre chilometri fino a portella Dagara;qualche centinaio di metri prima della fine della strada, lasciate le auto e imboccate un sentiero a sinistra a fondo naturale delimitato su entrambi i lati da una recinzione a filo spinato.
Ancora un chilometro e imboccherete un sentiero a sinistra che in meno di due chilometri vi porterà diritto fino alle case di Cartolari Faranda.
Qui un grande abbeveratoio, sotto gli alberi,vi accoglierà con due bei cannaggi d’acqua freschissima che,naturalmente,vi ristorerà. Per raggiungere la riva del lago Trearie ,tornate in dietro per qualche centinaio di metri sulla traccia principale e svoltate a destra; in 15 minuti sarete in riva al lago, un grande specchio d’acqua formatosi in seguito ad una frana,che in primavera si copre di vegetazione. Il lago Trearie sui Nebrodi detiene un record; con in suoi 1275 m s.l.m è lo specchio d’acqua più alto della Sicilia. L’escursione finisce qui, ma se non siete ancora stanchi,proseguite sulla carrareccia principale delle case Faranda circa 200 metri incontrerete un laghetto sulla sinistra;in prossimità del lago girerete a destra e subito dopo a sinistra sotto di voi sarà visibile il lago di Cartolari.

tratto da www.florestagiovane.it

0
condivisioni

Commenta con Facebook

Login Digitrend s.r.l