mercoledì - 07 dicembre 2016
 
#noccioleti#Nebrodi#Galati Mamertino#Castel di Lucio#Calogero Emanuele
x

Selezionati per te (1 di 1 articoli):

<< >>

Nasce la Condotta Slow Food Basse Madonie, Culotta (PD): “Finalmente un grande distretto delle eccellenze madonite”

Magda Culotta
0
condivisioni

L’idea è quella di partire da Pollina e Castelbuono, gli unici centri in cui è ancora attiva l’estrazione e la produzione della manna da frassino, per raggruppare i presidi Slow Food e le eccellenze delle basse Madonie. Nasce con questo spirito la prima Condotta Slow Food delle Basse Madonie, un territorio ricco di storia, cultura, tradizioni e con delle tipicità, dal punto di vista enogastronomico, apprezzate in tutto il mondo ma per certi versi ancora poco conosciute. “È sicuramente un’occasione unica per il territorio – spiega Magda Culotta, sindaco di Pollina e deputato del Pd – un’ulteriore opportunità che, in un momento di grande crisi per i consumi, potrebbe contribuire a rilanciare l’economia dei prodotti locali”. Un unico consorzio – o Condotta, appunto, come vengono chiamate le sedi locali di Slow Food (in Italia sono poco più di 400) – che coinvolge, tra gli altri, anche i comuni di Campofelice di Roccella, Cefalù, Collesano, Gratteri, Isnello, Lascari, San Mauro Castelverde, Scillato e, ovviamente, Pollina e Castelbuono. “Sarà come avere un grande paniere – continua il sindaco di Pollina – che porterà in giro per l’Italia e per il mondo le eccellenze locali, con grandi vantaggi innanzi tutto per i produttori, ma indirettamente anche per i consumatori, che potranno contare su un’ulteriore garanzia per la qualità dei prodotti e contro le manipolazioni genetiche”. Dell’iniziativa, promossa dal referente territoriale Dario Guarcello, si era già parlato a Torino in occasione del Salone del Gusto, dove i prodotti delle Madonie, con in testa la manna, hanno avuto anche quest’anno uno spazio tutto loro. “La nascita della Condotta delle Basse Madonie – conclude Magda Culotta – da un lato consentirà di offrire un paniere più vasto, ma dall’altro garantirà ai produttori anche una vetrina sicuramente migliore, grazie alla possibilità di unire forze e risorse”.

0
condivisioni

Commenta con Facebook

Login Digitrend s.r.l