L’altalenante stagione della prima squadra non ha pregiudicato il proficuo lavoro che la Nigithor Volley Santo Stefano di Camastra sta portando avanti da qualche anno, sia per la diffusione del movimento pallavolistico nebroideo, sia per far crescere qualche elemento di prospettiva che possa arrivare in prima squadra.

Le note liete arrivano dalle giovani della Nigithor Volley Accademy che battendo in rimonta per 3-1 la Volley Brolo conquistano la settima vittoria su 8 partite, nonostante la prolungata assenza della giovane e promettente pallegiatrice Jimenez, e consolidano il 2 posto in classifica ( a – 3 dal Barcellona 95 capolista imbattuta) che permetterebbe alle giovani arancio-nere di accedere alla fase dei play off per il titolo provinciale. La rosa è composta dal libero Proto (04), attaccanti Vaiana (04), Castagna (05), Gerbino (05), Marasco (07); centrali Calì (06), Saporito(04), Saccone (06 in prestito dalla Fly Volley Torrenova), palleggiatori Jimenz (04), Todaro (06).

Lo stesso gruppo con l’aggiunta di qualche atleta più esperta (Testa, il capitano Rondinella e Iraci)  l’utilizzo part time delle aggregate alla 1 squadra (Di Ganci- Kalcheva) e delle 03 della Volley Accademy (Bruneo – Bollani – Li Volsi) stanno disputando per la prima volta nella loro giovane storia il campionato di 1 divisione dove sono al momento ferme a quota 3 punti con 1 vittoria e 4 sconfitte ma dando gara dopo gara grandi segnali di crescita. Inoltre, a conferma di quanto di buono fatto negli ultimi anni, dopo l’esperienza di Vaiana, Maiorana e Todaro in rappresentativa territoriale quest’anno la stessa Todaro ha già giocato da protagonista la prima gara del TDT 2020 e Calì è entrata nella rosa delle possibili selezionate.

Leggi anche:  Santo Stefano, alunno ipovedente insegna ai compagni il codice braille

Pur tra tante difficoltà, grazie anche ai progetti gratuiti fatti con la scuola, pian piano cresce sia nei numeri sia nei risultati la Nigithor Volley Accademy al secondo anno di lavoro, in attesa di ampliare, con l’apertura di nuove scuole di volley, il bacino d’utenza cercando di progettare per la prossima stagione sinergie con le società vicine al fine di far crescere tutto il movimento della zona nebroidea.