Quattro weekend di ottobre all’insegna del buon cibo dei Nebrodi. Presentata questa mattina a Palermo, la manifestazione “Ottobrando 2018”, organizzata dall’amministrazione comunale di Floresta, giunta alla quattordicesima edizione.

Nei quattro weekend di ottobre si svolgeranno 4 sagre a Floresta. Si parte domenica 7 con la Sagra dei “fasola a crucchittu”; sabato 13 e domenica 14 la Sagra del suino nero dei Nebrodi, domenica 21 la Sagra dei funghi e, infine, sabato 27 e domenica 28 la Sagra della provola.

Ogni anno la manifestazione porta in totale circa 60 mila visitatori durante tutto il mese. Un grosso impatto sull’economia locale e di tutto il territorio, infatti i circa 100 posti letto di Floresta si riempiono così come quelli dei comuni vicini. Notevole il volume economico creato per gli oltre cento produttori che mettono in mostra e vendita i propri prodotti durante la kermesse come le mele, la Provola dei Nebrodi Dop e i prodotti di suino nero dei Nebrodi.

All’evento hanno preso parte il presidente del Gal Nebrodi Plus, Francesco Calanna, il sindaco di Floresta, Antonino Cappadona, il sindaco di Ucria, Vincenzo Grisà, e Piero Ridolfo, consulente esterno del Comune di Floresta per la comunicazione esterna dell’ente locale.

“Il Gal Nebrodi Plus e la Federazione degli agricoltori siciliani si è affiancato alle due amministrazioni comunali di Floresta e Ucria – commenta Francesco Calanna, presidente del Gal Nebrodi Plus -. L’ultimo rapporto sull’enogastronomia italiana dice che per l’80% dei turisti la scelta esponenziale è fondamentale e i Nebrodi si candidano in questo bacino soprattutto per la biodiversità e l’enogastronomia che esprimono. Si promuovono i prodotti e al tempo stesso si punta ad aumentare il turismo nel territorio. Siamo consapevoli anche che la rivoluzione digitale determini la scelta di visitatori e turisti e noi dal basso vogliamo motivarlo. Come? Inserendo nel cosiddetto “algoritmo” dei contenuti per far sì che la manifestazione non diventi autocelebrativa, la classica sagra di paese che si facevano nel passato ma progetto e strategia politica che rilanciano le ragioni dello sviluppo economico di questi paesi”.

Leggi anche:  "Consorzio Agritalia": a Sant'Agata "tre giorni" per proporre i prodotti ad imprenditori esteri

“Vogliamo entrare a far parte di una strategia politica in sinergia con gli altri paesi dei Nebrodi – afferma il sindaco di Ucria Vincenzo Grisà – Siamo sulla strada giusta per valorizzare il nostro territorio. Senza collaborazione i nostri piccoli centri rischiano di scomparire”.

“Abbiamo fissato come obiettivo lo sviluppo agricolo e turistico in piena sinergia con gli altri Comuni puntando non su un turismo “mordi e fuggi” ma più stabile – commenta il sindaco di Floresta, Antonino Cappadona -. Abbiamo dei prodotti che non vorremmo disperdere e che vanno valorizzati”.