Prestigioso riconoscimento per il Parco dei Nebrodi, che risulta tra gli enti premiati per “Bandiera Verde Agricoltura 2018”, il Premio promosso da Cia-Agricoltori Italiani, giunto alla XVI edizione, che oggi a Roma nella Protomoteca del Campidoglio è stato consegnato a 16 campioni della nuova agricoltura italiana, scelti in base a specifiche categorie. Assegnati anche 3 riconoscimenti a Comuni rurali virtuosi e 2 Premi speciali.

Il Parco dei Nebrodi ha ricevuto uno dei 6 premi extra-aziendali poiché: “I Nebrodi rappresentano l’area protetta più estesa della Sicilia. La conservazione del paesaggio, motivo fondamentale dell’istituzione dell’ente, si realizza in senso dinamico grazie agli interventi volti all’uso compatibile delle risorse e della loro valorizzazione. Gli elementi principali che più fortemente caratterizzano lo scenario naturalistico sono le diversità dei rilievi, la ricchissima vegetazione e i numerosi ambienti umidi.”

Queste le parole del Commissario Straordinario Gianluca Ferlito: “Siamo orgogliosi del riconoscimento. Nel nostro Parco la biodiversità va vista non solo come patrimonio da preservare, ma anche come valore da sostenere e utilizzare come leva per lo sviluppo del territorio. Un approccio vincente, dove la mera conservazione cede il passo alla proattività verso un futuro delle aree interne più brillante. E’ vero che c’è questa ricchezza nel territorio, ma sta a noi preservarla, custodirla e tramandarla alle nuove generazioni. Per questo puntiamo sulla conoscenza, sulle azioni di diffusione e comunicazione grazie anche alla collaborazione con il mondo scientifico e universitario. La Bandiera Verde è un altro importante obiettivo raggiunto, dopo l’inserimento nel comitato esecutivo IAPA, a conclusione di un anno da ricordare per il Parco dei Nebrodi”.

Tra i Premi speciali assegnati da Cia, Bandiera Verde all’attore Neri Marcorè per la creazione del Festival di solidarietà RisorgiMarche, un’iniziativa determinante per tenere accesi i riflettori sui territori del cratere colpiti dagli eventi sismici del 2016 e favorire il processo di rinascita delle comunità coinvolte. E, per la sezione Agri-cinema, Premio al film “Lazzaro felice” di Alice Rohrwacher per aver raccontato magistralmente un pezzo di storia dell’Italia contadina ai tempi della mezzadria.

Leggi anche:  Processo Gamma-Interferon, Parco dei Nebrodi si costituirà parte civile

“Le nostre Bandiere Verdi – spiega il presidente nazionale Cia Dino Scanavinosono la testimonianza concreta delle evoluzioni dell’agricoltura italiana, che cresce e si rinnova tra due pilastri fondamentali: la difesa di ambiente e paesaggio e la custodia di biodiversità e tradizioni rurali”.