I carabinieri della Stazione di Brolo hanno arrestato un 80enne del luogo, in esecuzione di un’ordinanza applicativa di misura cautelare degli arresti domiciliari, emessa dal Gip del tribunale di Patti Eugenio Aliquò, su richiesta del sostituto procuratore Alice Parialò, poiché ritenuto responsabile di atti persecutori.

Il provvedimento cautelare scaturisce dalle indagini svolte, a seguito della denuncia sporta da una donna, dai militari della Stazione di Brolo, che hanno ricostruito ripetuti atti di violenza fisica, psicologica e morale, consistiti in ingiurie, continue umiliazioni e minacce nei confronti della presunta vittima che, in una occasione, sarebbe stata anche minacciata di morte sul luogo di lavoro.

Tali comportamenti, segnalati dai carabinieri all’Autorità Giudiziaria, hanno condotto all’emissione del provvedimento di aggravamento e sostituzione della misura coercitiva del divieto di avvicinamento con quella degli arresti domiciliari. L’uomo è stato pertanto arrestato ed all’esito delle formalità di rito condotto presso la propria abitazione dove resterà ristretto in regime di arresti domiciliari.

Leggi anche:  Barcellona, scoperto un centro scommesse non autorizzato