“Ne parlavamo già in campagna elettorale, lo abbiamo ribadito in svariate occasioni pubbliche, e dopo l’adozione del PAESC dello scorso anno, adesso siamo orgogliosi di annunciare che abbiamo dato l’avvio al progetto per il rifacimento dell’impianto di pubblica illuminazione, una delle misure principali previste dal PIANO approvato per la riduzione delle emissioni nell’atmosfera, e anche un’opportunità unica di ammodernamento urbano che il Comune di Pettineo non poteva perdere”.

Lo annuncia soddisfatto il primo cittadino di Pettineo, Domenico Ruffino, con un comunicato stampa in cui espone tutti i passaggi che hanno portato all’avvio dell’attuazione del progetto ELENA (European Local Energy Assistance) per la riqualificazione energetica dell’impianto di illuminazione pubblica del piccolo centro nebroideo

“Ci siamo da subito attivati per esperire gli atti necessari all’adesione al progetto ELENA promosso dal CEV, Consorzio a totale partecipazione pubblica composto da più di 1.000 Enti sull’intero territorio nazionale che ha sviluppato negli anni importanti progetti soprattutto nel settore dell’energia – comunica il sindaco di Pettineo. Adesso con l’affidamento dell’incarico per la redazione del Piano Regolatore Illuminazione Comunale (PRIC), si da avvio al percorso che ci consentirà di procedere alla riqualificazione energetica degli impianti di pubblica illuminazione praticamente a costo zero per l’Ente, in quanto i costi di intervento saranno coperti dal finanziamento a fondo perduto riconosciuto dalla BEI (Banca Europea per gli Investimenti), a valere sul fondo ELENA, che coprono per il 90% i costi tecnici, amministrativi e legali propedeutici al lancio dei bandi di gara; il rimanente 10% delle spese sarà direttamente finanziato dal Consorzio CEV.

I principali interventi previsti dal progetto riguarderanno la sostituzione di lampade obsolete ai vapori di mercurio o di sodio con le moderne lampade LED; l’installazione di regolatori di flusso per la regolazione del flusso luminoso in determinate ore della notte; l’installazione di sistemi di controllo a distanza; la predisposizione di altri efficienti sistemi di regolazione del consumo di energia; la sostituzione di pali, quadri elettrici etc., non più rispondenti alle normative vigenti.

ll Progetto ha come finalità la riqualificazione energetica degli impianti di pubblica illuminazione comunale, con investimenti da effettuare a carico della futura ESCo aggiudicataria, ripagabili solo ed esclusivamente tramite i risparmi energetici ottenuti. Ne consegue che il Comune non dovrà sopportare alcun aggravio di spesa, anzi, dal momento di inizio della nuova gestione l’aggiudicatario dovrà garantire fin da subito uno sgravio di bilancio al Comune, e la percentuale di tale sgravio sarà ovviamente parametro di gara.

Questa è un altro importante risultato – conclude Ruffino – che ci gratifica tutti. Infatti sia come Giunta che come gruppo di maggioranza consiliare “Pettineo Domani”, possiamo affermare che continuando ad operare in sinergia, stiamo dimostrando che se si lavora con tenacia, è possibile dare risulati tangibili. Infine voglio ringraziare il CEV, anche per l’assistenza fornita al Comune nella stesura dei bandi e per mettere a disposizione il proprio sistema e-procurement”.

Leggi anche:  Pettineo, un'esplosione distrugge un rivendita di generi alimentari