La questione dell’autonomia regionale differenziata sta animando il dibattito in seno al Governo ed al Parlamento Nazionale alla ricerca di un testo finale condiviso che possa conciliare le esigenze politiche di entrambi i partiti di governo: Movimento cinque stelle e la Lega di Matteo Salvini, che al momento sembrano avere posizioni differenti al riguardo. Il Movimento 5 Stelle è d’accordo alla maggiore autonomia concessa alle regioni però non sembra così favorevole di fronte agli effetti che potrebbe avere tale concessione alle regioni settentrionali. “Autonomia fa bene soprattutto alle regioni del sud, diminuisce sprechi, premia merito, chiede trasparenza e aiuta a governare meglio”. Questa è la posizione del leader della Lega.

In tale contesto anche il Consiglio Comunale di Pettineo, riunitosi il 31 luglio, ha manifestato la propria contrarietà, con un voto all’unanimità, ad ogni proposta di autonomia regionale differenziata.

Il Presidente del Consiglio Comunale, Gianfranco Gentile, proponente della mozione consiliare in questione, afferma: “L’autonomia regionale differenziata così come strutturata e portata avanti da alcuni esponenti del Governo Nazionale genererebbe confusione ed aumenterebbe il gap esistente tra le regioni del Nord e quelle del Sud”.

Anche il Sindaco di Pettineo, Domenico Ruffino, interviene in merito alla questione “Un’eventuale approvazione della proposta di legge, con la possibile abolizione del Fondo di Solidarietà e del Fondo Perequativo, aumenterebbe la forbice tra le regioni del meridione e del settentrione che già oggi ricevono più risorse”.

 

Leggi anche:  Pettineo, danneggiamenti nel fondo agricolo del Presidente del Consiglio comunale