Un appuntamento previsto giorno 21 luglio 2019 alle ore 12:00, presso l’Area Mercantile in via Marotta a Randazzo, al quale non si potrà proprio rinunciare. La Prima Marchiatura Storica della Provola dei Nebrodi DOP, che ha ricevuto con Decreto Ministeriale del 22 marzo 2018, GU n° 86 del 13 aprile 2018, la protezione a titolo transitorio a livello nazionale, ai sensi dell’art. 9, comma 1, del regolamento (UE) n. 1151/2012 del Parlamento europeo e del Consiglio del 21 novembre 2012 alla denominazione Provola dei Nebrodi, rappresenta per il Consorzio del Formaggio Provola dei Nebrodi e l’ATS Pro_Nebrodi un momento storico che vede riconosciuti i sacrifici dei produttori a continuare a produrre da generazioni la provola dei Nebrodi con metodi tradizionali, il cui valore economico ha subito nel tempo una non adeguata valorizzazione per via di competitors semi industriali ed industriali che hanno immesso nel mercato prodotti di qualità inferiori ed a prezzi bassi, utilizzando la stessa denominazione: Provola dei Nebrodi.

Con il riconoscimento della denominazione di origine protetta potranno essere commercializzate come Provola dei Nebrodi solo i prodotti autorizzati dall’Ente Certificatore (Corfilcarni di Messina) come Prodotti DOP. Nessun’altra provola potrà essere etichettata come Provola dei Nebrodi. Sarà pertanto una rivoluzione commerciale a cui tutti dovranno adeguarsi per evitare sanzioni inerenti frodi commerciali. L’evento del 21 Luglio ha proprio come obiettivo, grazie anche alle auspicabili azioni dei mezzi di comunicazione, di informare i consumatori, gli opinion leader, food blogger, e più in generale l’opinione pubblica di questo radicale cambiamento, che dovranno riscontrare nei punti vendita di qualsiasi tipologia e dimensioni.

La giornata del 21 luglio si propone inoltre di effettuare, pubblicamente, la prima marchiatura storica a fuoco della Provola dei Nebrodi DOP, semistagionata, stagionata e con limone verde. Saranno organizzati dei laboratori del gusto denominati “Dialoghi del Gusto”, dove i produttori incontrano i consumatori ed opinion leader per spiegare le specificità della Provola dei Nebrodi DOP (verticale di PdN DOP) ed in confronto con gli altri formaggi DOP Siciliani (Vastedda della Valle del Belice, Piacentinu Ennese, Pecorino Siciiano e Ragusano, più il Maiorchino, che sta avviando le procedure per l’ottenimento della DOP). Formaggi che fanno parte di un progetto di ricerca della fondazione AGER finalizzato a migliorane la valorizzazione commerciale, attraverso anche lo studio del comportamento dei consumatori, incluso il neuro-marketing. Alla manifestazione parteciperanno le più alte cariche istituzioni della Regione Siciliana.

Leggi anche:  Parco dei Nebrodi, blitz della polizia: in manette allevatori e veterinari