Tanta paura ed attimi di apprensione e ansia per una scolaresca di Mistretta in gita a Forza d’Agrò. Lo scorso venerdì, alle 14.30 circa, il pullman turistico su cui viaggiavano il gruppo di studenti, a causa di una manovra sbagliata del conducente, è rimasto incastrato sulla strada provinciale 16 a poche decine di metri dal centro abitato forzese. Il conducente, giunto nella penultima curva, ha calcolato male l’angolo di curvatura e, sterzando qualche attimo prima, non è riuscito a completare la manovra.

L’idea di fare retromarcia, stringendosi sul gomito del tornante, peggiora la situazione. La parte posteriore s’incastrata nella costa esterna della curva sollevando da un lato il pullman, limitando la presa delle ruote motrici che senza la giusta azione impediscono ogni altro movimento al mezzo. Pullman fermo, strada bloccata e lunghissime code. Dopo l’allerta sono giunti i vigili del fuoco del distaccamento di Letojanni, guidati dal caposquadra Roberto Merlino, che, per alcune ore, hanno provato a sollevare il pesante mezzo con dei cuscini ad aria compressa e con l’ausilio di alcune assi di legno non sono riusciti nell’intento.

Spostato il pullman di qualche metro è stata agevolata la circolazione a senso unico alternato in attesa dell’intervento dalla centrale operativa del capoluogo Messinese di una autogrù, sotto le direttive del caposquadra Peditto ed in sinergia, hanno imbragato il pullman sollevandolo e spostandolo ai bordi della carreggiata. Alle ora 21 termina l’intervento, la strada provinciale viene liberata e gli studenti mistrettesi, a bordo dello stesso mezzo, possono rientrare a casa.

Leggi anche:  Caso Taormina, il magistrato dispone l'autopsia